Allerta Meteo, è un “Felice Anno Nuovo!” all’insegna del maltempo: arriva la “Tempesta di Capodanno” in Calabria e Sicilia

Allerta Meteo, brindisi per un “Felice Anno Nuovo!” all’insegna del maltempo su gran parte d’Italia: la “Tempesta di Capodanno” imperversa già oggi al Nord, nelle prossime ore si intensificherà spostandosi verso il Centro/Sud

FulminiAllerta Meteo- L’Italia sta vivendo un “Felice Anno Nuovo!” all’insegna di un brusco peggioramento delle condizioni atmosferiche dopo la parentesi mite e soleggiata di San Silvestro, che comunque continua ancora stamattina al Sud e soprattutto in Calabria e Sicilia dove abbiamo temperature praticamente primaverili con gli attuali +21°C a Riposto, +20°C a Siracusa e Cefalù, +19°C a Reggio Calabria, Acitrezza e Termini Imerese, +18°C a Palermo, Noto e Barcellona Pozzo di Gotto, +17°C a Catania, Messina, Capo d’Orlando e Giarre, +16°C a Cosenza e Trapani. Anche nelle altre aree del Centro/Sud il clima è abbastanza mite nonostante la nuvolosità in aumento, con gli attuali +15°C a Napoli, Pratica di Mare, Fiumicino, Pozzuoli, Ischia e Pompei, +14°C a Roma, Grosseto, Lecce, Salerno, Brindisi, Benevento, Termoli e Monopoli, +13°C a Bari, Taranto, Caserta e Foggia.

Situazione completamente differente al Nord, dove invece imperversa il maltempo e fa molto freddo con nevicate fin nei fondovalle del Trentino Alto Adige (imbiancate Bolzano, Merano e Trento) e forti piogge in Liguria. Abbiamo, infatti, appena +3°C a Milano, Torino, Bologna, Modena, Ravenna, Mantova, Bergamo, Novara e Sondrio, +1°C a Parma, Reggio Emilia, Piacenza, Rovereto e Alessandria, 0°C a Bolzano, Belluno, Trento e Merano. Nevica copiosamente sui rilievi tra basso Piemonte, Liguria, alta Toscana ed Emilia Romagna, fin in pianura in Emilia e basso Piemonte. Un po’ più caldo al Nord/Est ma sempre in un contesto invernale, con +4°C a Padova e Vicenza, +5°C a Venezia, Udine, Treviso e Pordenone, +6°C a Gorizia, +11°C a Trieste. In Liguria sono già caduti 88mm di pioggia a Pezzonasca-Moconesi, 59mm a Genova Marassi e Pian dei Preti, 50mm a Casali – Borzonasca, 44mm al Monte Laghicciola, 43mm a Genova Staglieno e Genova Molassana, 39mm a Mezzanego, 38mm a Rapallo.

Nelle prossime ore il maltempo si intensificherà al Nord/Est con forti piogge nel pomeriggio/sera di oggi tra Veneto e soprattutto Friuli Venezia Giulia. La neve cadrà ancora una volta copiosa sulle Alpi orientali, fino a bassa quota, dov’è già abbondante al suolo, per una stagione nevosa che diventa sempre più proficua sull’arco alpino. Ma attenzione al Centro/Sud: il maltempo, infatti, sarà più violento nelle Regioni meridionali tra stasera e domani, Martedì 2 Gennaio. Le temperature crolleranno di oltre dieci gradi centigradi in poche ore, e si svilupperanno violenti temporali con impetuosi venti di maestrale che domani arriveranno a 100km/h nel basso Tirreno. I fenomeni più violenti colpiranno il basso Tirreno tra Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia ma anche in Puglia imperverserà il maltempo. La neve cadrà copiosa su tutto l’Appennino meridionale a partire dai 1.000 metri, e localmente anche più in basso. Uno scenario senza gelo intenso, ma tipicamente invernale per l’area Mediterranea, con forti piogge e temporali su coste e pianure, e abbondanti nevicate nelle zone interne. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: