Sicilia, cinque arresti per mafia: in manette anche il figlio dell’autista di Totò Riina

Sicilia, in manette cinque persone accusate di mafia ed estorsione: tra questi anche Giuseppe Biondino, figlio dell’autista e uomo di fiducia del boss Totò Riina

carabinieriI carabinieri di Palermo hanno eseguito i provvedimenti di fermo disposto dal procuratore Francesco Lo Voi nei confronti di cinque persone accusate di mafia ed estorsione. Tra i cinque c’è anche Giuseppe Biondino, figlio di Salvatore, che fu autista e uomo di fiducia del boss Totò Riina. Giuseppe Biondino, accusato di diverse estorsione,  per gli inquirenti è ritenuto il reggente del mandamento di San Lorenzo. Il fermo firmato dall’aggiunto Salvo De Luca e dai pm Roberto Tartaglia, Amelia Luise e Annamaria Picozzi, è stato disposto perché i cinque si preparavano alla fuga.