“Si fermi chi può”, convegno sulla sicurezza stradale a Locri (Rc)

“Si fermi chi può”, convegno sulla sicurezza stradale a Locri (Rc): Lions e Leo uniti nella sensibilizzazione su un tema delicato e importante

20180107_“Si fermi chi può”, convegno sulla sicurezza_ stradale a Locri (RC)_01TavoloIl 19 dicembre 2017, presso il Liceo Artistico di Siderno (RC), in una sala gremita di giovani si è tenuto un convegno sulla sicurezza stradale organizzato dal Leo Club di Locri “Luigi Mory” congiuntamente al proprio Lions Club padrino, dal titolo “Si fermi chi può”. Gli studenti hanno avuto l’opportunità di ascoltare le relazioni di un gruppo di esperti, soffermati sull’importanza di una corretta guida e sul rispetto delle norme, evidenziandone, anche, molti drammatici aspetti accompagnati dalla guida non corretta o dall’eccessiva velocità. I lavori, moderati dal Presidente del Leo Club “Luigi Mory” Antonella Gimondo, hanno preso apertura con i saluti della docente Ritorto, a nome della preside della scuola Maria Giovanna Autelitano, proseguendo con un intervento del Presidente del Lions Club Locri Dott. Giuseppe Macrì, finalizzato a rendere la comunicazione strumento irrinunciabile di prevenzione, affinché si possa aumentare il livello di sicurezza sulle strade, apportando un cambiamento culturale, costruito attraverso un linguaggio adeguato ai destinatari. Macrì, rivolgendosi agli studenti, ha concluso auspicando la necessità di adeguati comportamenti in linea con le norme di legge, per evitare altri gravi drammi come quelli, purtroppo, già vissuti dalla città di Siderno. Velocità, distrazione e alcool sono cause principali d’incidenti stradali, spesso mortali, di cui la locride non fa eccezione, ed è proprio il monito del Dott. Giuseppe Zampogna, vicepresidente dell’Ordine dei Medici e primario del pronto soccorso dell’Ospedale di Locri, che ha sottolineato le relative conseguenze fisiche  e traumatologiche attraverso un video di sensibilizzazione, per molti aspetti impietoso, colpendo particolarmente la folta platea di studenti. Portare a conoscenza degli enti preposti alla Sicurezza Stradale per la necessità impellente di interagire in maniera imminente, è tra gli scopi del service svolto. A tal proposito Vincenzo D’Aqui, funzionario dei Vigili del fuoco, non ha trattato solo il caso della sicurezza stradale ma si è soffermato sui molteplici servizi fatti per salvaguardare l’incolumità dei cittadini. Presente con un’apposita squadra, si è intrattenuto con gli studenti per spiegare le modalità dei loro interventi, allestendo, nell’adiacente cortile dell’istituto, una postazione con le attrezzature in dotazione simulando una dimostrazione pratica di episodi legati ad incidenti stradali. In conclusione l’intervento dell’Avv. Multari, il quale ha polarizzato l’attenzione dei giovani con una serie di considerazioni e di esempi di estremo interesse, sottolineando l’importanza che deve persistere nella voglia di vivere e divulgando prudenza. Il service svolto rientra per i Leo nel vasto ambito della Macroarea “Bambini e Giovani” (con Team Leader per il Distretto Leo 108Ya Andrea Scarpino), e nello specifico nel progetto dedicato alla Sicurezza Stradale (con referente per la Calabria Simona Monteleone).