Rifiuti Sicilia, Orlando: “Da Musumeci nuovo impegno per lavoro sinergico”

LaPresse/Guglielmo Mangiapane

Orlando: “Ci troviamo ad un bivio e potremo superare questa fase solo con la veloce approvazione dei progetti per la VII vasca, il temporaneo ampliamento della capacità della sesta vasca e soprattutto con il rilancio della differenziata a Palermo e in tutta la Regione”

LaPresse/Guglielmo Mangiapane

LaPresse/Guglielmo Mangiapane

La giornata di lavoro che ha visto accanto il Governo della Regione, il Comune di Palermo e la RAP è il segno di rinnovati collaborazione e dialogo fra le istituzioni, dopo anni in cui i comuni sono stati vittima dello stato di calamità istituzionale e confusione normativa generati dal precedente governo regionale. Dopo il sopralluogo a Bellolampo, che ha mostrato i problemi legati all’imminente esaurimento della VI vasca ma anche l’importante lavoro realizzato dalla RAP e dal Comune dopo il fallimento di Amianto e il devastante incendio del 2012, il tavolo di lavoro alla Presidenza della Regione ha mostrato la volontà e possibilità di affrontare l’attuale situazione di emergenza ed allo stesso tempo avviare un approccio di lungo termine e progettuale. In questi mesi proprio la VI vasca di Bellolampo ha accolto i rifiuti di oltre 50 comuni, contribuendo a limitare i disagi per migliaia di cittadini. Ora è il momento di rinforzare la collaborazione istituzionale per superare le emergenze con una chiara e trasparente politica di impiantistica a livello regionale.

Ci troviamo ad un bivio e potremo superare questa fase solo con la veloce approvazione dei progetti per la VII vasca, il temporaneo ampliamento della capacità della sesta vasca e soprattutto con il rilancio della differenziata a Palermo e in tutta la Regione. Per far ciò occorrerà sicuramente, e lo chiediamo tanto il Presidente Musumeci quanto io anche a nome dell’ANCI, sia l’intervento del governo nazionale sia il possibile utilizzo delle risorse del Patto per il Sud.” Lo ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando al termine dell’incontro di lavoro avuto, insieme al vicesindaco Sergio Marino e alla dirigenza della RAP, con il Governo della Regione.