Reggio, Idea Calabria: “solidarietà e vicinanza ai cittadini di Rosalì”

scuole elementari rosalì

La nota di Idea Calabria sullo “scippo” della scuola di Rosalì

scuole elementari rosalì“E’ ormai acclarata la totale inadeguatezza di questa amministrazione sia comunale che metropolitana, infatti, in un contesto odierno di grave disagio sociale in cui i cittadini dovrebbero essere tutelati, quanto meno dalle istituzioni, il “SOCIALissmo” Sindaco Falcomatà continua a ledere la dignità dei reggini come a voler distruggere anche quelle poche cose che funzionano in città”. Lo afferma in una nota Idea Calabria.

“In questo caso a subire una vera e propria pugnalata alle spalle è l’istituzione scolastica e i rosaliesi che si vedono scippare, attraverso una delibera a dir poco assurda del Consiglio Metropolitano, votata da pochi accoliti, il plesso scolastico di Rosalì, da sempre accorpato con l’istituto comprensivo Radice – Alighieri di Catona, ma da qualche giorno passato nelle competenze del dell’Istituto Comprensivo di Campo Calabro”. 

“Ci viene difficile pensare ad una pura “distrazione” o ancora peggio ad “incapacità amministrativa” piuttosto supponiamo che la scelta del Sindaco Metropolitano risponda a logiche a dir poco assurde e che tali scelte siano funzionali ad una più ampia strategia politica che nulla ha a che vedere con gli interessi dei cittadini. Infatti, non solo non tiene conto della continuità territoriale tende inoltre a condannare all’isolamento un paese come Rosalì già abbondantemente trascurato e abbandonato dalle istituzioni. Vorremmo ricordare al Sindaco Falcomatà come anche a tutti i rappresentanti eletti nel territorio che Rosalì è stata una comunità che, quando ce ne è stato bisogno, ha sempre messo a disposizione delle giuste cause il proprio territorio, basti pensare all’ospitalità, sia pur in locali inadeguati, dei migranti. Per tanto auspichiamo ad un dignitoso passo indietro del Sindaco Falcomatà affinchè dimostri buon senso amministrativo ed umano. Fino ad allora, noi di Idea Calabria, lotteremo al fianco dei cittadini rosaliesi e dell’istituto Radice-Alighieri”.