Reggio Calabria: Museo Archeologico Nazionale aperto anche il giorno della Befana

Inizio d’anno in musica con il Concerto della Real Filarmonica di Gerace. L’invito del Direttore Malacrino: “Bambini al Museo per il giorno dell’Epifania”

Foto Museo di Reggio CalabriaProsegue la programmazione natalizia al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria in questa prima settimana del 2018.

«Saremo aperti anche il giorno della Befana –  commenta il Direttore Malacrino – e vorremmo che le famiglie reggine e calabresi portassero i bambini al Museo per scoprire insieme le meraviglie della nostra storia. È importante far conoscere il passato di una regione che nell’antichità ha avuto un ruolo centrale nel Mediterraneo e che ancora oggi conserva le testimonianze di una tradizione straordinaria. Una storia raccontata dalle migliaia di reperti esposti nell’allestimento permanente – continua Malacrino -, in questo periodo arricchita dalla presenza di due grandi mostre temporanee esposte al Livello E del MArRC: “Zankle e Rhegion. Due città a controllo dello Stretto” e “Dioniso. L’ebbrezza di essere un Dio”. Queste mostre, che portano nel nostro Museo altri reperti eccezionali, sono visitabili senza alcun biglietto aggiuntivo».

Domenica 7 gennaio, in Piazza Orsi, il MArRC festeggerà l’arrivo del nuovo anno con il concerto della banda di rappresentanza della Reale Accademica Filarmonica di Gerace, diretta dal Maestro Liliya Byelyera. L’ensemble, medaglia d’oro del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, si esibirà alle 17,30 con un programma di grande suggestione, con brani celebri della letteratura musicale dell’Ottocento. Chopin, Verdi, Khachaturian, Bizet, Puccini, Tchaikovsky, Shostakovitch, Strauss, gli autori scelti dal Maestro Byelyera per l’esibizione di domenica. Non è la prima volta che l’orchestra di esibisce in Piazza Orsi, essendo stata già protagonista dell’apertura del Convegno internazionale di studi “Antichità del Regno. Archeologia, tutela e restauri nel Mezzogiorno preunitario”, organizzato dal Museo nell’aprile del 2017.

Il concerto, realizzato in sinergia con l’Ente Parco Aspromonte, la compagnia teatrale “Scena Nuda” e l’ITE Piria di Reggio Calabria, sarà accompagnato da una presentazione dello storico Pasquale Amato. Il 7 gennaio, inoltre, coinciderà anche con #domenicalmuseo, l’iniziativa MiBact con ingresso gratuito in tutti i musei e le aree archeologiche statali: un’occasione in più per respirare aria di musica e arte, e trascorrere una giornata festiva all’insegna della cultura.