Reggio Calabria: Doni, dolci e note d’allegria in Pediatria con la Befana dell’Avo

Doni, dolci e note d’allegria in Pediatria con la Befana dell’Avo

Befana Avo 2018Non ha fatto mancare gioia ed allegria, portando doni e sorrisi nel reparto di Pediatria del presidio Riuniti del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi- Melacrino-Morelli” di Reggio Calabria, la Befana dell’Avo, associazione Volontari Ospedalieri. La giovane Cristina Callore, accompagnata dai volontari del reparto, ha vestito i panni della generosa vecchietta che ogni 6 gennaio, ormai da venti anni, è attesa anche dai piccini ricoverati presso il nosocomio reggino. A scandire la consegna dei doni e dei dolci offerti dall’associazione, le note suonate dalla volontaria Luisa Continolo con la sua chitarra e quella passione musicale che la guidò nella composizione e nella interpretazione della canzone “Il Sogno Avo”, divenuta da tempo inno nazionale dell’associazione. Un momento di festa condiviso anche dal personale sanitario e dal pediatra Paolo Amodeo. ”Siamo molto felici  - ha sottolineato la responsabile di reparto Teresa Alessandrello – di avere mantenuto il nostro impegno anche quest’anno. Ringrazio tutti i volontari che hanno dato il loro prezioso contributo. Soprattutto nei giorni di festa, come questo per i piccoli ricoverati, il nostro servizio si rivela atteso e utile al fine di regalare qualche momento di spensieratezza, nonostante la lontananza da casa, la malattia e spesso anche la solitudine”. ”Il Natale in ospedale e la Befana in pediatria – ha evidenziato la presidente dell’Avo reggina Roberta Zehender – rappresentano due appuntamenti importanti per tutti i volontari dell’Avo, impegnati ogni giorno dell’anno, di mattina e di pomeriggio, in numerosi reparti del presidio Riuniti dell’ospedale reggino nella principale missione associativa, ossia quella di donare sostegno e sorrisi alle persone ricoverate e ai loro familiari”.