Clamorosa falla nella piattaforma Rousseau: a rischio le parlamentarie dei Cinque Stelle

La segnalazione arriva direttamente dagli attivisti di Messina: impazza in queste ore nelle chat di Whastapp la registrazione di “un parlamentare cinque Stelle” che chiede la sospensione del voto delle parlamentarie

piattaforma rousseauNelle parlamentarie online dei Cinque Stelle non vince chi prende più voti, ma chi riesce ad accedere al sistema, quando funziona. In queste ore  mentre tutti i partiti decidono nelle segrete stanze i nomi da inserire mettere nelle liste in vista delle elezioni politiche del 4 marzo, i Cinque Stelle, da sempre fieri di un metodo democratico e all’avanguardia in tutto il mondo,  fanno i conti con una “malacumparsa” clamorosa, che mette a serio rischio l’esito delle parlamentarie. Le operazioni di voto si erano aperte ieri ed erano previste fino alla giornata di oggi:  dalle ore 10 alle ore 21 era possibile votare online per scegliere i candidati del M5S alle nazionali, ma  ancora una volta il problema è la piattaforma Rousseau. La segnalazione arriva direttamente dagli attivisti di Messina e impazza in queste ore nelle chat di Whastapp la registrazione di “un parlamentare cinquestelle” che chiede la sospensione del voto. Nella registrazione il parlamentare fa anche un disperato appello affinché la nota arrivi a tutte le persone contattate per i clic. Di seguito uno stralcio della registrazione audio:

“Enrico ciao, 

scusami sta succedendo un manicomio. Il sistema è andato in tilt, mancano troppi candidati all’appello, addirittura manca anche un candidato senatore uscente. Il sistema non sta funzionando. L’ordine è di non votare per adesso e di aspettare la giornata di domani sperando che il sistema si aggiusti da solo; altrimenti saranno rinviate queste parlamentarie.
E’ una malacumpassa allucinante e io sono… comincio ad essere stanco di tutti questi problemi creati dallo Staff per incompetenze ormai palesi a tutti”.