Per l’Irritec Costa d’Orlando l’anno nuovo si apre con un vecchio problema: è senza una “casa”

Per l’Irritec Costa d’Orlando l’anno nuovo si apre purtroppo come si era chiuso quello appena trascorso: senza una “casa” in cui disputare le proprie gare ufficiali

basketPer l’Irritec Costa d’Orlando l’anno nuovo si apre purtroppo come si era chiuso quello appena trascorso: senza una “casa” in cui disputare le proprie gare ufficiali. Come il club aveva previsto, il “PalaValenti” ha bisogno di più tempo dei 15 giorni di lavori pronosticati dall’amministrazione per essere ripristinato e reso fruibile per la disputa di incontri di campionato. Servirà altro tempo per completare l’opera e quindi, al momento, la squadra non ha una struttura adeguata ad ospitare partite del torneo di Serie B, visto che la deroga relativa all’utilizzo della struttura di via Andrea Doria è scaduta il 23 dicembre scorso. La società che ha in gestione il “PalaFantozzi” di Capo d’Orlando non ha dato la disponibilità per usufruire della tensostruttura di piazza Bontempo anche se la stessa risulta libera da impegni ufficiali. Il Sindaco paladino nel frattempo non ha ancora deciso di utilizzare la clausola della convenzione che permetterebbe alla Costa d’Orlando di giocare al “PalaFantozzi” almeno le sfide di campionato. A pochi giorni dalla delicata gara contro la Stella Azzurra, quindi, la Costa d’Orlando è ancora alla ricerca di un palazzetto per poter disputare l’incontro del 7 gennaio. Non è facile fare sport in queste condizioni. In ogni caso, la Costa d’Orlando continuerà a provarci con ogni mezzo legittimo, per i suoi tesserati, per i suoi tifosi e per tutti coloro che amano davvero la pallacanestro.