Ortopedia dell’ospedale di Melito Porto Salvo, Dieni: “serve intervento immediato”

Le parole della deputata 5 stelle riguardo il reparto di Ortopedia dell’ospedale di Melito Porto Salvo

ospedale di melito porto salvoMalgrado le promesse e le dichiarazioni d’intenti, il reparto di Ortopedia dell’ospedale di Melito Porto Salvo rimane chiuso. Il risultato è che i cittadini della fascia jonica reggina oggi devono seriamente preoccuparsi anche per la frattura di un mignolo“. È quanto dichiara la deputata del Movimento 5 Stelle Federica Dieni.
Il paradosso – prosegue la parlamentare – è che attualmente alcuni ortopedici del “Tiberio Evoli” prestano servizio nell’ospedale di Locri, proprio per coprire le carenze di organico di quella struttura. È il classico caso della coperta troppo corta in un territorio che, invece, avrebbe bisogno di servizi sanitari efficienti e del buon funzionamento di ospedali generali come quello di Melito”.
“Così, purtroppo, non è. E i cittadini – continua Dienisono costretti ad attraversare la provincia anche solo per interventi che richiederebbero pochi minuti. Per i casi più gravi, invece, c’è da sperare che durante il tragitto dal territorio jonico a Reggio Calabria non si verifichino irreparabili complicazioni. Senza contare il fatto che, allo stato attuale, l’intero comprensorio risulta servito da una sola ambulanza, circostanza che ho esposto in una specifica interrogazione parlamentare al ministro competente”.
Tutto questo – conclude la deputata 5 stelle – è francamente inaccettabile e indegno di un Paese civile. Esortiamo ancora una volta chi di dovere – e cioè il commissario regionale della Sanità, il direttore generale dell’Asp di Reggio e il governatore della Calabria – ad agire al più presto per risolvere quella che è diventata una vera e propria emergenza. Lo diciamo anzitempo: gli ipocriti interventi tampone a pochi giorni dalle elezioni non saranno accettati“.