Migranti, gommone affonda a largo della Libia: si temono decine di morti

Migranti: la stima ufficiale è dunque di “90-100″ dispersi, che si teme siano annegati. Sopravvissuti però hanno parlato di 50 possibili vittime

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Nuova strage di migranti annegati nel disperato tentativo di raggiungere l’Italia dalla Libia: dopo gli oltre 60 che si teme siano morti del naufragio dell’Epifania, solo tre giorni dopo ce n’è stato un altro a est di Tripoli con una stima attendibile del numero di vittime che arriva a 100. La segnalazione è venuta dalla Guardia costiera libica che all’alba di martedì ha soccorso un gommone sfondatosi al largo di Homs, un centinaio di km a est della capitale. La motovedetta ‘Sabrata’ ha trovato 17 naufraghi aggrappati alla camera d’aria di un’imbarcazione che poteva contenere fino a 120 persone: la stima ufficiale è dunque di “90-100″ dispersi, che si teme siano annegati. Sopravvissuti però hanno parlato di 50 possibili vittime.