“Giornata della memoria e dell’impegno”: gli studenti del Maurolico incontrano Libera Messina

In vista   della XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie del 21 marzo,  il Presidio di Libera a Messina “Nino e Ida Agostino” organizza lunedì 15 e martedì 16 gennaio 2018 due momenti formativi che saranno animati da Michele Gagliardo, responsabile nazionale della Formazione di Libera

maurolico-messinaLunedì 15 gennaio, alle ore 16.15 presso il bene confiscato di Via Roosevelt 6, sede del Comitato Addiopizzo Messina, si svolgerà il primo momento dedicato al Presidio e a tutta la rete di Libera a Messina. Sarà un’occasione per riflettere sull’impegno politico ed educativo di Libera sui territori, sulla capacità di costruire ed aggiornare una precisa proposta di cambiamento, sull’essere comunità in grado di radicarsi e concretizzarsi. Martedì 16 gennaio, alle ore 10:30, presso l’I.I.S. “Maurolico” si terrà il secondo incontro, di presentazione e preparazione al 21 marzo 2018, XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, che Libera a Messina ormai da anni dedica al mondo della Scuola. L’obiettivo di questa formazione è quello di condividere il senso e le proposte educative che sosterranno la Giornata del 21 marzo, ma anche di elaborare e rivolgere a Dirigenti e docenti una proposta di continuità per le scuole del territorio. “Terra. Solchi di verità e giustizia” è il tema che accompagnerà la Giornata della memoria e dell’impegno di quest’anno, la cui “piazza” principale sarà Foggia, ma che si svolgerà, simultaneamente in oltre 4000 luoghi diffusi in ogni parte d’Italia e in alcuni luoghi dell’Europa e dell’America Latina, dove la Giornata verrà vissuta attraverso la lettura dei nomi delle vittime con momenti di riflessione e approfondimento. La ventitreesima “Giornata della memoria e dell’impegno” sarà preparata in tutta Italia da una fitta rete d’incontri nelle scuole e in altri luoghi pubblici, affinché non venga vissuta come un evento fine a se stesso, ma come tappa di un impegno da alimentare ogni giorno dell’anno. Quest’anno la “Giornata” si svolgerà il 21 marzo a Foggia, preceduta come di consueto da incontri e momenti di riflessione a cui tutte le scuole sono invitate a partecipare. La scelta di Foggia e della Puglia ha un duplice intento: porre l’attenzione su una mafia emergente, particolarmente violenta e in parte ancora sottovalutata come quella del Gargano, ma soprattutto evidenziare le realtà belle e positive di una Regione rinomata per la sua generosità, e che a partire da una terra proverbialmente fertile, vuole tracciare “solchi di verità e di giustizia”.