Gioiosa Jonica: beneficiario dello SPRAR ottiene qualifica di saldatore

Gioiosa JonicaL’associazione Recosol, ente gestore del progetto SPRAR di Gioiosa Ionica, nell’ambito della programmazione di attività di inclusione e integrazione realizzate in favore dei beneficiari dell’accoglienza, realizza attività formative in collaborazione con agenzie accreditate del territorio, al fine di fornire agli ospiti la possibilità di conseguire qualifiche spendibili nel mercato del lavoro locale. Il signor Alì S. (trattandosi di un rifugiato preferiamo non indicare per intero le sue generalità), di nazionalità pakistana, beneficiario del progetto SPRAR di cui è titolare il Comune di Gioiosa, nel mese di novembre 2017 ha conseguito presso l’agenzia Cefosmet di Reggio Calabria, la qualifica di saldatore di acciaio, certificazione di qualità UNI EN ISO. E’ stata un’esperienza estremamente positiva che ha consentito al sig. Alì di approfondire capacità e competenze informali acquisite nel proprio paese d’origine (e mai sfruttate in ambito lavorativo) ottenendo una certificazione valida a livello internazionale. A breve il sig. Alì realizzerà un tirocinio formativo presso un’azienda di saldatura per perfezionare le proprie conoscenze. I corsi di formazione professionale rappresentano uno degli strumenti più efficaci per favorire una buona inclusione e un reale inserimento socio-lavorativo degli ospiti dell’accoglienza. L’equipe di Recosol, nella predisposizione del piano individualizzato realizzato per ciascun beneficiario, indica una serie di obiettivi volti al raggiungimento della totale autonomia degli ospiti, da realizzare durante il periodo della permanenza nel progetto di Gioiosa Ionica. Per fare ciò si tiene conto delle esperienze, attitudini e inclinazioni di ciascuno redigendo un bilancio di competenze che orienta l’intera programmazione delle attività. L’associazione Recosol ha previsto per l’anno 2018 differenti corsi di formazione per diversi profili professionali, in particolare saranno realizzati percorsi formativi nell’ambito dei mestieri artigianali, tecnico-manuali, panificazione e pizzeria, qualifiche richieste dal mercato non solo locale che consentono di creare buone condizioni di integrazione sociale e lavorativa sull’intero territorio nazionale.