Calabria, Ortolini: “le partite più importanti si vincono con la testa, il cuore e la cattiveria agonistica”

Raffaele Ortolini

Calabria, Ortolini: “le partite più importanti si vincono con la testa, il cuore e la cattiveria agonistica”

Raffaele Ortolini Le partite importanti si vincono con la testa, il cuore e la cattiveria agonistica”. Questo il messaggio lanciato dall’attaccante giallorosso Raffaele Ortolini alla vigilia dell’importante sfida tra Cittanovese e Gelbison Vallo. Nel corso della consueta conferenza stampa del sabato (assente mister Domenico Zito per non derogabili impegni personali), il calciatore ha ribadito l’importanza di tornare a fare punti salvezza sin dal prossimo imminente impegno. “La squadra sta bene – ha esordito il giocatore – e c’è grande voglia di riscatto dopo il passo falso di Troina, dove a decidere la gara sono stati gli episodi. Il nostro obiettivo, per domani, è la vittoria punti e scenderemo in campo con la determinazione necessaria a conquistarla”. Peccato per l’indisponibilità di alcuni calciatori ancora alle prese con infortuni e la sindrome influenzale. Credo che gli infortuni, così come l’influenza – ha sottolineato Ortolini – siano fattori problematici per ogni squadra, in particolare in questa fase della stagione. Noi siamo pronti e motivati, al di là delle defezioni”. La Gelbison sarà avversario ostico. Senza dubbio – ha ammesso l’attaccante giallorosso -. Sarà una partita tosta, contro la classica realtà di categoria. Loro rimarranno abbottonati affidando le velleità offensive alle ripartenze degli uomini più rappresentativi. A centrocampo, inoltre, la Gelbison può vantare calciatori di grande qualità Dovremo fare attenzione”.

Con lo spirito combattivo e propositivo di sempre – ha scandito il giocatore -. A Troina, nonostante la sconfitta, abbiamo fatto vedere cose importanti. Ancora prima erano arrivati risultati preziosi contro Gela, Acireale e Palazzolo. Domani proseguiremo il nostro cammino, consapevoli dell’importanza della posta in palio e convinti delle nostre potenzialità”.