Befana: calza nel 45% delle case, 2.5 milioni in vacanza

“La spinta verso una migliore alimentazione contagia anche la Befana”

befanaLa calza della Befana viene appesa praticamente in quasi la metà delle case italiane (45%) mentre una minoranza dell’13% preferisce altri regali e gli altri non festeggiano o non hanno bambini in casa: il dato emerge da un’elaborazione Coldiretti/Ixe’ per la Festa dell’Epifania che ben 2,5 milioni di italiani hanno scelto di trascorrere in vacanza, il 10% in più dello scorso anno. “Tra le destinazioni – spiega Coldiretti – prevale la montagna per le abbondanti nevicate di quest’anno mentre le case di proprietà o in affitto risultano l’alloggio preferito seguito dagli alberghi e dall’ agriturismo“. “La spinta verso una migliore alimentazione contagia anche la Befana e nella calza quest’anno tornano insieme ai dolciumi anche fichi e prugne secche, nocciole, noci e soprattutto biscotti fatti in casa“. Resta dunque forte il richiamo della tradizione anche se, sottolinea la Coldiretti, “è cambiato il contenuto delle calze ‘appese’ al camino dalla simpatica vecchietta che in passato ai più ‘discoli’ regalava solo aglio, peperoncino, patate e carbone vero“. “La tradizionale calza – conclude la Coldiretti – è accompagnata da regali per figli e nipoti per una spesa stimata quest’anno pari a circa 70 euro in aumento del 15%, rivolta pero’ soprattutto ad oggetti utili“.