Allerta Meteo, si forma un Ciclone sul Tirreno: forte maltempo in arrivo in Calabria e Sicilia

Allerta Meteo, sta nascendo un ciclone nel mar Tirreno: si muoverà lentamente verso lo Jonio attraversando tutto il Centro/Sud e provocando forte maltempo tra oggi, domani e Sabato mattina

ciclone-14Allerta Meteo- Una nuova ondata di maltempo sta colpendo l’Italia, stavolta concentrata al Centro/Sud. Già stamattina si sono verificate forti piogge nella bassa Toscana e nell’alto Lazio con punte di 45mm in provincia di Grosseto (tra Capalbio, Orbetello e Manciano) e di 40mm in quella di Viterbo nella zona di Valentano. Altri intensi temporali stanno colpendo il litorale romano con picchi di 20mm nella zona di Anzio. Piove, in modo più lieve, anche su Roma. Quest’ondata di maltempo si intensificherà nelle prossime ore, in concomitanza con la formazione di questo Ciclone che stasera scenderà fino a 1005hPa circa nel mar Tirreno, a ridosso della Sardegna sud/orientale. Avremo un pomeriggio di forti piogge tra Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Campania, ma anche in molte zone di Sardegna e Sicilia. Qualche pioggia anche in Emilia Romagna.

Domani, Venerdì 12 Gennaio, i fenomeni più intensi si sposteranno al Sud, perchè il ciclone attraverserà tutto il basso Tirreno e lo Stretto di Messina, portandosi così sul mar Jonio nel corso della giornata. Dapprima, quindi, avremo forti piogge tra Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria settentrionale e Sicilia sud/occidentale, successivamente nel pomeriggio/sera i fenomeni si sposteranno anche sulla Sicilia tirrenica, insistendo in modo particolarmente intenso su Puglia e Basilicata, le Regioni più colpite dalle precipitazioni.

Dopodomani, Sabato 13 Gennaio, avremo la “coda” di questa perturbazione al Sud, con piogge a tratti intense tra Calabria e Sicilia. Le temperature diminuiranno in tutto il Paese, ma senza picchi di freddo esagerato soprattutto nelle Regioni meridionali dove difficilmente la quota neve in Appennino scenderà sotto i 1.300/1.400 metri di altitudine. Al Nord, invece, farà più freddo con gelate notturne dopo tanti giorni di caldo anomalo, e temperature in linea con le medie del periodo anche di giorno per la prima volta dopo un lungo periodo dal clima primaverile. Ma le condizioni meteorologiche miglioreranno su tutto il settentrione, dove si prospettano almeno 48 ore soleggiate su tutto l’arco alpino con qualche fenomeno d’inversione (nebbie e foschie) in pianura Padana. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: