Allerta Meteo, il maltempo si sposta in Calabria e Sicilia: ultime ore di caldo anomalo, attenzione ai fenomeni violenti di Mercoledì 10 Gennaio a Reggio e Messina

Allerta Meteo, i fenomeni di maltempo più estremo si spostano al Centro/Sud: ultime ore di caldo estremo, poi primo calo delle temperature con forti temporali e grandinate

01-15-602x420Allerta Meteo– La fase “clou” del maltempo è passata al Nord/Ovest, dove Piemonte e Valle d’Aosta stanno vivendo gravi disagi per le piogge torrenziali, la neve in alta quota e le valanghe. Anche oggi è una giornata di caldo anomalo al Nord, soprattutto nel cuore dell’Emilia Romagna dove i venti sud/occidentali hanno fatto impennare le temperature su valori primaverili nel cuore della Regione. Abbiamo infatti ben +18°C a Castelfranco Emilia e Castelnuovo Rangone, +17°C a Modena, Carpi, Maranello, Zola Predosa e Marano sul Panaro, +16°C a Bologna, Mirandola e Novi di Modena. Ma fa caldo in tutto il nord con +16°C a Brescia, +15°C a Trieste e Verona, +14°C a Mantova, +13°C a Padova, Vicenza, Pordenone e Treviso, +12°C a Milano e Bergamo. Anche al Sud le temperature sono ancora elevate con picchi diffusi di +18/+19°C tra Puglia, Campania e Calabria, e di oltre +20°C per il quinto giorno consecutivo in Sicilia.

Attenzione, però, al maltempo che nelle prossime ore si estenderà anche al Centro/Sud. Domani, Mercoledì 10 Gennaio, avremo violenti temporali nel basso Tirreno con nubifragi e grandinate da Palermo a Reggio Calabria, in modo particolare sulla fascia tirrenica tra le province di Palermo, Messina, Reggio Calabria e Vibo Valentia. Attenzione anche ai forti venti di maestrale che sin dalle prime ore di domattina irromperanno nel basso Tirreno arrivando poi sullo Jonio, provocando l’ennesima tempesta di vento forte di questo periodo nell’area dello Stretto di Messina. Più in generale il fronte freddo attraverserà tutto il Centro/Sud facendo diminuire le temperature, anche se non arriverà alcuna ondata di freddo e, anzi, sugli Appennini la quota neve rimarrà sempre superiore ai 1.600 metri di altitudine.

Nella seconda parte della settimana arriverà un po’ più freddo, e il tempo rimarrà variabile in tutto il Paese. Senza eccessi di gelo, saranno comunque giornate dal clima tipicamente invernale con quota neve in calo sui rilievi fino alle zone collinari più alte, localmente anche 800 metri di quota. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: