Serie C | Juve Stabia-Reggina, le parole di mister Maurizi in conferenza stampa: “Affronteremo questo momento da uomini, con rabbia e determinazione”

Si giocherà sul sintetico di ultima generazione venerdi alle 20:45  Juve Stabia-Reggina. Servono pazienza, costanza e duro lavoro: le parole di Maurizi in conferenza stampa

Juve stabia regginajTerminata presso la “Sala Conferenze” del Centro Sportivo “Sant’Agata” l’incontro con la stampa di mister Maurizi prima della partenza per Castellamare, Maurizi analizza insieme ai presenti l’attuale momento della compagine amaranto. Si cerca di capire  in vista dell’incontro Juve Stabia-Reggina quali possano essere le soluzioni per uscire da un momento così negativo sotto il profilo del gioco e dei risultati, così alle prime domande Maurizi risponde:

“Quando c’è un problema ci deve essere una soluzione, credo che si possano incontrare difficoltà nel calcio come nella vità ed il mio unico modo di affrontare queste situazioni è quella di lottare, saper riconoscere i problemi ed affrontarli; questo momento va affrontato da uomini. Dopo una lunga serie di risultati negativi adesso, analizzate le cause, affronteremo le stesse con rabbia e determinazione. Abbiamo tanta rabbia, una rabbia positiva ed io stesso vorrei trasmettere ai miei ragazzi quei valori per poter uscire da questo momento: volontà e la voglia di portare a casa nuovamente un risultato positivo”.

Soluzioni dal punto di vista tattico?
“Lo dirò sempre, voglio che la mia squadra abbia sempre un gioco di comando, indipendentemente dal sistema di gioco. La dislocazione in campo dei calciatori l’abbiamo modificata in Tre occasioni chiare: a Trapani (partendo con il 3-5-2 per passare in corsa  3 5-1-1-) a Lecce (3-5-2) e Sicula Leonzio (4-3-2-1),quest’ultima gara impeiegando con due finti trequartisti per sorprendere la Leonzio alle spalle di Squillace. In questo momento dobbiamo cercare delle certezze e la squadra ha bisogno di queste  certezze che  sono date da una dislocazione tattica ben definita e un gioco ben definito” sorge  qualche dubbio  pensando al modo d’intendere e volere il famigerato gioco di comando voluto da Maurizi ma non sempre attuato: “non ci è riuscito molto nelle ultime gare, abbiamo comandato contro il Bisceglie con fraseggi ed un ottimo palleggio, poi nelle ultime gare non ci siamo riusciti quasi per niente”. 

Alberto De Francesco è un giocatore determinante che negli ultimi tempi ha subito una flessione nel rendimento:

“Abbiamo un ottimo rapporto con il nostro  capitano che rappresenta la squadra della città. Non direi mai in pubblico i  nostri discorsi, abbiamo un rapporto ottimo e De Francesco è un ragazzo a cui, me per primo, abbiamo dato la massima fiducia ed assolutamente normale che possa avere flessione nel rendimento. Sarebbe inutile adesso inutile focalizzarci solo su di lui…

Riguardo al prossimo avversario, la Juve Stabia, Maurizi afferma:

La Juve Stabia viene da tre pareggi, ha un impiantistica di gioco buona, con giovani giocatori e d’esperienza ma non credo ci siano molte differenze con la Reggina. E’ una squadra che gioca sul sintetico di ultima generazione, molto veloce come Trapani e Siracusa, loro hanno delle qualità sugli esterni molto importanti, io però come sempre preferisco pensare alla Reggina”