fbpx

Serie A: il Napoli si regala il primato, Inter ancora Ko

LaPresse/Gerardo Cafaro
LaPresse/Gerardo Cafaro

LaPresse/Gerardo Cafaro

Diciottesima giornata in clima natalizio per la Serie A che scende in campo già di venerdì con gli anticipi Chievo-Bologna terminato 2-3 e Cagliari-Fiorentina conclusosi con la vittoria degli ospiti grazie al gol nel finale del subentrato Babacar. Questo turno di campionato si concluderà già in serata con il match scudetto Juventus-Roma alle 20:45 ma il sabato calcistico ha in programma altri 7 incontri molto importanti ai fini della classifica : alle 12:30 Lazio-Crotone, alle 15 Napoli-Sampdoria, Sassuolo-Inter, SPAL-Torino, Genoa-Benevento e Udinese-Hellas Verona mentre alle 18 Milan-Atalanta. Nel match delle 12:30 la Lazio travolge il Crotone per 4-0 rispettando i pronostici della vigilia; al termine della prima frazione di gioco caratterizzata da tanti errori e grande compatezza della retroguardia calabrese, i padroni di casa passano in vantaggio al 56’ : Immobile sfugge ad Ajeti e mette in mezzo per il liberissimo Lukaku che da pochi passi non può sbagliare. Da questo momento la gara si mette in discesa per gli uomini di Inzaghi che raddoppiano al 78’ con Ciro Immobile che di testa batte Cordaz sfruttando un cross con il contagiri di Lulic. Nel finale timbrano il cartellino proprio il bosniaco e Felipe Anderson, al ritorno in campionato dopo l’infortunio della scorsa stagione, per il definitivo 4-0. Il Napoli, al termine di un match pirotecnico, si regala la vetta solitaria della classifica e vola a quota 45 punti. Nonostante la Sampdoria passi in vantaggio con un siluro da calcio piazzato di Ramirez dopo neanche un minuto di gioco, i partenopei trovano il pareggio con Allan che sfrutta una respinta imprecisa di Viviano e sigla il pareggio. Poco più tardi gli ospiti tornano avanti grazie al penalty realizzato con freddezza dall’ex Fabio Quagliarella ma ancora una volta gli uomini di Sarri rialzano la testa e, in pochi minuti, pareggiano con Insigne e trovano il 3-2 con Hamsik che realizza sottoporta con un pallonetto. Il capitano azzurro con questa rete, diventa il miglior marcatore nella storia del club con 116 reti, una in più del magico Diego Armando Maradona. Perde incredibilmente l’Inter di Luciano Spalletti al Mapei Stadium di Reggio Emilia contro il Sassuolo. I padroni di casa trovano il gol vittoria nel primo tempo con Falcinelli che spedisce in rete il pallone crossato alla perfezione da Politano. Ad inizio ripresa l’Inter avrebbe la possibilità di pareggiare ma Icardi, per la prima volta in campionato, tradisce i suoi e si fa ipnotizzare da Consigli che neutralizza il rigore ; nonostante il forcing finale, i nerazzurri non sfondano il muro neroverde e ottengono la seconda sconfitta consecutiva, che può essere determinante nella lotta scudetto. Pareggio per 2-2 tra SPAL e Torino ; i granata vanno in vantaggio dopo 30 secondi con Iago Falquè che al 9’ trova anche il gol del raddoppio e della doppietta personale che sembra chiudere il match dopo appena 10 minuti di gioco. I padroni di casa riaccendono la speranza con la prodezza di Federico Viviani da calcio piazzato verso la fine del primo tempo; nella ripresa i toscani continuano ad attaccare alla ricerca del pareggio che finalmente arriva al minuto 69’ con Antenucci che dagli 11 metri batte Sirigu per il definitivo 2-2. Continua la serie di risultati positivi per l’Udinese di Massimo Oddo che ottiene altri 3 punti battendo alla Dacia Arena l’Hellas Verona. I bianconeri mettono in cassaforte la vittoria già nel primo tempo, andando al riposo sul risultato di 2-0 con le reti di Barak e Widmer; nella ripresa i padroni di casa amministrano con ordine e siglano altre due reti; prima Barak trova la doppietta e poi Lasagna chiude il festival del gol bianconero per il 4-0 finale. Altra sconfitta per il Benevento che esce sconfitto anche dallo stadio Marassi di Genova grazie al rigore trasformato al 92’ da Lapadula nello scontro salvezza contro il Genoa padrone di casa. I campani restano dunque a quota 1 in classifica, la retrocessione in Serie B appare sempre più vicina. La 18 giornata di campionato si concluderà in serata con il posticipo delle 18 Milan-Atalanta e Juventus-Roma delle 20:45.

Claudio Corso