fbpx

Ritrovamento di una poiana a Melito Porto Salvo

La poiana, che non presentava alcuna ferita di nessun genere, dopo essere stata rifocillata nella Sede dei della GADIT veniva trasportata a Messina e consegnata nelle mani dei responsabili del centro recupero Animali selvatici

cofNella mattinata di lunedì 11 Dicembre c.m.; intorno alle ore 10.30, alcuni scrupolosi cittadini di Melito di Porto Salvo, che hanno voluto mantenere l’anonimato; ma che certamente sono molto sensibili a quelli che possono essere i problemi in materia di tutela della fauna; si sono presentati presso il Comando della Polizia Loca, recando con loro un magnifico esemplare di Poiana. Il rapace, era stato avvistato poco prima, mentre ormai privo di forze, era planato tra i cespugli della zona collinare posta. Il volo radente dell’uccello non era passato inosservato; e dopo aver orientativamente individuato il punto in cui si era posato, le sopra citate persone si sono recate sul posto. Avvistata la Poiana, si rendevano conto che non era in grado di riprendere il volo; quindi con non poche difficoltà, riuscivano a catturarla, prestando molta attenzione a non recarle alcun danno fisico. Poi con il volatile ben custodito, si recavano presso la Sede del Corpo della Polizia Locale Il Personale presente presso il citato Comando, allertava telefonicamente il Comando Provinciale delle Guardie Ambientali D’Italia il cui responsabile Nucera Giuseppe e la guardia Caterina Battaglia, che prendevano in custodia il rapace. La poiana, che non presentava alcuna ferita di nessun genere, dopo essere stata rifocillata nella Sede dei della GADIT veniva trasportata a Messina e consegnata nelle mani dei responsabili del centro recupero Animali selvatici. Questo epilogo positivo, non è certamente l’unico! In questi ultimi due mesi, altri episodi analoghi si sono verificati in differenti zone del comprensorio reggino! Ciò certamente testimonia, una sostanziale inversione di tendenza e cambiamento di mentalità verso un’usanza barbara che era quella di impagliare questi poveri volatili, quando cadevano preda dell’uomo! Per fortuna, la gente cambia e così anche, il modo di pensare ed agire, per quanto concerne la tutela della fauna e dell’ambiente in se stesso! Ma la strada è ancora molto lunga e occorre tanta buona volontà, da parte di tutti.