fbpx

Reggio Calabria, successo per la Ntc Winter League

Un’esperienza nuova, 16 squadre a darsi battaglia sul parquet del palaLumaka di Reggio Calabria: ecco il racconto della Ntc Winter League

palalumakaUn’esperienza nuova, in un periodo dell’anno particolarissimo: c’era tanta curiosità nello staff di #Ntc nel vivere questo nuovo capitolo chiamato #Ntc Winter League. La risposta è andata oltre ogni più rosea aspettativa: 16 squadre a darsi battaglia sul parquet del palaLumaka di Reggio Calabria. A staccare il pass per le Finals di Milano sono state le “Isedda”: Silvia Boncompagni, Ilenia Barbato, Elisa Pellicanò e Daniela De Paula; questo quartetto rappresenterà il nostro torneo, e il movimento Fisb calabrese, il 31 dicembre nel capoluogo lombardo. Nella categoria U18 maschile il trio “FIPAV” formato da Andrea Ripepi, Federico Romeo e Andrea Palamara, dopo aver faticato nella fase a gironi vince in finale contro la combattiva “Vis-cassiamo” e si aggiudica il gradino più alto del podio della Winter League e un’ambitissima cena all’Hamburgeria. Nella categoria U14 maschile, gli Snowpower si sono imposti contro tutti in modo perentorio: Francesco Irrera, Fabio Freno, Alessandro Ziino e Angelo Messina hanno superato ogni resistenza in modo netto e deciso. Per quanto riguarda l’U14 femminile, in un accesissima serie finale, il “quintetto” del “C’è un pandino parcheggiato male..” è riuscito a superare le “Bask-Oppiate Crew” portandosi a casa il titolo. Nelle competizioni individuali, a vincere il “The Chilipepper Money Shot” è stata Silvia Boncompagni che ha fatto incetta di prodotti marchiati con il peperoncino; l'”AND1 3 pt Contest”, invece, è stato vinto da Federico Romeo che dopo aver faticato 7 camicie per avere la meglio su Giovanni Galimi si è portato a casa un paio di scarpe “And 1. #Ntc ringrazia pubblicamente gli sponsor che hanno consentito a questo evento di vedere la luce: The Chilipepper, l’Hamburgeria, Gianni Crucitti ed And1 sono stati dei compagni di viaggio fondamentali e oltremodo apprezzati da tutti i partecipanti. Al termine della manifestazione,  Roberta Irrera si è detta “molto soddisfatta per la riuscita di questo evento. Si trattava di un format nuovo in un periodo particolarissimo dell’anno e siamo andati oltre la più rosea delle aspettative. Quando la Fisb ci ha presentato il progetto “Winter League” non ci siamo potuti tirare indietro, quest’anno è stato eravamo in “fase di sviluppo” ma per l’anno prossimo sicuramente rilanceremo tutto quanto in modo ben più significativo. Adesso ci prenderemo una pausa per ricaricare le batterie, anche se siamo già abbondantemente proiettati sulla Summer League del 2018, un evento che porterà non poche sorprese”.