fbpx

Reggio Calabria: successo per il concerto “Non lasciatevi rubare la speranza” al santuario di San Gaetano Catanoso

/

Reggio Calabria: il prossimo appuntamento sarà il 6 di gennaio con la befana, presso il presepe vivente allestito nei pressi del santuario del Santo Catanoso in via P. Andiloro

IMG_20171230_190813Si è tenuto nella piovosa serata del 30 dicembre il concerto “Non lasciatevi rubare la speranza” presso il santuario di San Gaetano Catanoso sito in via P. Andiloro. Tantissimi gli artisti che si sono espressi in una serata all’insegna dell’impegno culturale alto, offerto dall’ Accademia Amos. L’apertura, dopo i calorosi saluti di suor Ermelinda Giglio madre generale delle suore veroniche, è stata opera del coro polifonico Santa Cecilia diretto dal maestro Antonino De Matteis successivamente arricchito dal Coro Millenote. A seguire, dopo l’intervento di Domenico Guarna, portavoce della rete associativa del quartiere, che ha posto l’accento sulla necessità della cooperazione al fine di continuare nello studio e nella promozione del Santo Catanoso, i presenti sono stati rapiti dalla maestria dell’esecuzione dei brani della banda Città di Reggio Calabria, diretta dal Maestro Roberto Caridi. Applausi scroscianti per l’esecuzione dei brani cantati da Domenico Palamara, Nicolas Mauro e dall’eccellente Tina Errigo. La serata condotta da Angela Latella e Enzo Zolea ha trovato poi la conclusione, prima dell’ultimo brano, con i ringraziamenti di Don Salvatore Barreca, parroco della parrocchia di San Gaetano Catanoso. Questo è stato l’ultimo appuntamento dell’anno promosso dalla rete associativa di un quartiere, che attorno alla figura di San Gaetano Catanoso, aspira a divenire polo attrattivo per la città e non solo. Il prossimo appuntamento sarà il 6 di gennaio con la befana, presso il presepe vivente allestito nei pressi del santuario del Santo Catanoso in via P. Andiloro.