fbpx

Reggio Calabria: oggi l’inaugurazione della segreteria Udc

A Reggio Calabria l’inaugurazione della segreteria Udc, Lemma: “lavorerò per creare una rete di scambio con le altre regioni per aiutare le donne in difficoltà e/o comunque le donne che si ribellano alle violenze “

udc-logoAlle 16.30 la Commissaria UDC della Città Metropolitana Paola Lemma inaugura l’apertura della propria segreteria. “L’obiettivo– spiega la Commissaria- è quello di fornire al territorio un punto stabile dove parlare di progetti politici ma specialmente di rappresentare un punto di riferimento per tutti i cittadini che, in questo preciso momento storico, si sono disaffezionati alla politica. La gente ha bisogno di essere ascoltata e compresa; di percepire che la soddisfazione dei bisogni primari ( la famiglia; il lavoro; la casa; l’assistenza sanitaria; la sicurezza; la lotta alla violenza di genere …. ) rappresenta, per chi si occupa di politica, un bisogno condiviso e non un argomento pre elettorale. Ed è per questo fine che, ho pensato di aprire una segreteria dove tenere degli incontri che mi piace chiamare  “ CAFFE’ POLITICI” per discutere non dei problemi – di parole se ne sono dette tante  – ma per proporre soluzioni ai problemi che da troppo tempo attanagliano il nostro territorio! Un argomento che mi sta a cuore– prosegue Paola Lemma- e che con le amiche delle altre province abbiamo trattato in occasione della giornata del 25 novembre è la proposta di legge che preveda uno stipendio per le casalinghe. L’indipendenza economica per noi è : prevenzione; uguaglianza sociale tra la donna che porta avanti la famiglia e la donna che lavora fuori casa; maggiore rispetto e considerazione all’interno della famiglia! Un altro argomento che mi sta molto a cuore è l’inserimento della doppia preferenza di genere nel sistema elettorale regionale! Di questo già mi ero occupata quale componente della Commissione Pari Opportunità della Regione nella precedente legislatura ( all’epoca insieme alle componenti della CPO raccogliemmo oltre sette mila firme per presentare la proposta di legge ) e su questo intendo tornare anche perché i tempi sono maturi ! Ed ancora, come anticipato in occasione della giornata del 25 novembre, lavorerò per creare una rete di scambio con le altre regioni per aiutare le donne in difficoltà e/o comunque le donne che si ribellano alle violenze. Chiaramente– aggiunge- per realizzare tutto ciò è necessario essere in sinergia con tutte le altre esponenti UDC Calabresi e con Loro infatti costituiremo un Coordinamento Regionale perché si possa lavorare unite e coese. Ma la segreteria servirà anche e soprattutto a noi addetti ai lavori per incontrarci costantemente e confrontarci sui bisogni delle diverse aree ricomprese nell’alveo della città metropolitana perché a Roma arrivi forte e chiaro il messaggio che i progetti devono essere mirati e non massificati perché ogni realtà  -vuoi per location … vuoi per tradizioni… – necessita di interventi diversi tesi a valorizzare le rispettive peculiarità”.