fbpx

Reggio Calabria, Forum Associazioni Familiari: “delusi dalla decisione di tagliare il valore dei buoni libri”

Forum Associazioni Familiari delusa della decisione del Comune di Reggio Calabria di tagliare il valore dei buoni libri perché danneggia le famiglie bisognose e con figli numerosi

Libri“Il  Forum delle Associazioni Familiari  esprime delusione e sconcerto verso la decisione dell’amministrazione comunale di Reggio Calabria di tagliare il valore dei buoni libri  per migliaia di famiglie i cui figli frequentano le scuole medie e superiori della città”. E’ quanto afferma in una dichiarazione Achille Cilea, presidente del Forum delle Associazioni Familiari della Città Metropolitana di Reggio Calabria, il quale si dice “sorpreso per il provvedimento finanziario adottato dall’amministrazione comunale guidata dall’avvocato Giuseppe Falcomatà che va a colpire duramente le fasce più deboli della società reggina, e incide dolorosamente nei bilanci economici di tantissime famiglie”. “Il taglio di scure così praticato – afferma Cilea – danneggia soprattutto le famiglie con figli numerosi e a basso reddito. Inoltre, si manifesta in maniera odiosa proprio mentre le famiglie si apprestano a ritrovarsi insieme per celebrare la Festa del Natale: quasi il tutto fosse effetto di uno scontro tra una “logica ragioneristica e burocratica” e la Natività di Gesù. “Siamo stupiti del provvedimento della giunta Falcomatà – continua Achille Cilea – anche perché è adottato proprio da un’amministrazione comunale che di recente ha inviato un proprio rappresentante a Trento al “Festival della Famiglia”: non è così che si caratterizza l’appartenenza  alla Rete nazionale dei “Comuni amici della Famiglia”. Ci domandiamo allora, che valore dare a questa partecipazione, se poi in concreto il Comune di Reggio Calabria opera contro la famiglia”.

E’ auspicio del Forum metropolitano delle Associazioni per la Famiglia – conclude il presidente Cilea – che adesso il Comune di Reggio Calabria faccia marcia indietro sul taglio ai buoni libri, e dia reale concretezza  ed efficacia a politiche che valorizzino e tutelino la famiglia, vera risorsa della società italiana”.