fbpx

Reggio Calabria, precisazioni sulla segnalazione per la carenza idrica a Cannavò e i conseguenti disagi nella scuola

Reggio Calabria, precisazioni sulla nota dei giorni scorsi relativamente alla carenza idrica presso la scuola di Cannavò

reggio calabria scuola cannavòDi seguito pubblichiamo una nuova nota inviata a StrettoWeb da una nostra lettrice reggina:

Non sono solita nascondere quel che penso e non sono solita sfuggire alle mie responsabilità e neanche questa volta voglio farlo. Venerdì scorso 1 Dicembre vi ho inviato una nota relativa alla carenza idrica nella zona di Cannavò che ha creato un grosso disagio anche nelle scuole ubicate in quel territorio. Quanto da me scritto non faceva certo riferimento ad una mancanza della cura dell’igiene degli ambienti scolastici, ma ad una mancanza del prezioso liquido necessario al mantenimento dell’igiene quotidiana e preciso che se un gruppo di bambini vanno in bagno uno dopo l’altro l’ultimo della fila ha il diritto di trovare il bagno pulito come lo ha trovato il primo. E’ chiaro che se l’acqua non sgorga dai rubinetti ciò non può avvenire, e se l’acqua non scende dai rubinetti la colpa non è certo degli insegnanti, che non hanno competenza sulla distribuzione idrica, che fa capo ai servizi che ci vengono forniti dal comune.

Non ritengo giustificato, quindi la bagarre che si è scatenata in seguito alla pubblicazione dell’articolo in questione, che comunque ho fatto rimuovere, forse sarebbe stato più opportuno cogliere l’occasione per chiedere a nostro Sindaco di programmare meno aree ludiche e migliorare e potenziare i servizi di base, e la ,fornitura idrica è una di queste, per fare stare meglio i nostri bambini non solo nelle scuole ma prima e soprattutto nelle loro case.

Vi chiedo la cortesia di pubblicare questa mia nota per dar modo di chiarire quali erano i miei intendimenti e per non essere fraintesa.

P.S La foto a corredo dell’articolo era era una foto d’archivio e non una foto delle scuole in questione

Carmela Suraci