fbpx

Reggio Calabria: all’ITT “Panella-Vallauri” l’Openday del Progetto Giovani Ambasciatori contro il Bullismo e Cyberbullismo

Reggio Calabria: il progetto, attivato su scala nazionale e promosso dal MOIGE, Movimento Italiano Genitori ONLUS, con il supporto della Fondazione Vodafone Italia, di Trend Micro e con il patrocinio della Polizia di Stato, affronta le problematiche relative ai deprecabili fenomeni del bullismo e cyberbullismo, purtroppo in continuo aumento tra i giovani

Preside e alunne modaSabato 16 dicembre alle ore 16.00, nei locali della Biblioteca “Italo Falcomatà” dell’ITT “Panella-Vallauri” di Reggio Calabria, si svolgerà l’Openday del Progetto Giovani Ambasciatori contro il Bullismo e Cyberbullismo dedicato ai genitori degli studenti dell’istituto. Il progetto, attivato su scala nazionale e promosso dal MOIGE, Movimento Italiano Genitori ONLUS, con il supporto della Fondazione Vodafone Italia, di Trend Micro e con il patrocinio della Polizia di Stato, affronta le problematiche relative ai deprecabili fenomeni del bullismo e cyberbullismo, purtroppo in continuo aumento tra i giovani. Obiettivo dell’iniziativa è quello di fornire agli studenti, strumenti di conoscenza per difendersi dai pericoli del bullismo, che siano utili a prevenire i rischi correlati agli odiosi fenomeni persecutori che possono provocare gravi conseguenze fisiche e psicologiche sulle vittime. L’Openday dedicato ai genitori vedrà come relatori la partecipazione del Dott. Antonio Marziale, garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria, della Dottoressa Tiziana Catalano psicologa, esperta in problematiche giovanili e già giudice onorario presso il Tribunale dei Minorenni di Reggio Calabria. Introdurrà la conferenza la prof.ssa Anna Nucera, Dirigente Scolastico dell’ITT “Panella -Vallauri” e assessore alla P.I. della Città Metropolitana di Reggio Calabria, mentre a moderare l’incontro sarà la Prof.ssa Raffaella Imbrìaco, coordinatrice del progetto. Importante sarà dunque il confronto tra scuola e famiglie sui temi del bullismo, che si realizzerà partendo da un’attività di informazione finalizzata a coinvolgere in prima persona, i genitori degli studenti.