Previsioni Meteo, ondata di gelo e neve in atto: forti piogge e molto freddo nelle prossime ore, tanta neve sulle colline dello Stretto di Messina [DETTAGLI]

Previsioni Meteo: è iniziata in questo weekend un’intensa ondata di gelo che caratterizzerà tutte le festività natalizie rendendo più caratteristica l’atmosfera del Natale in Italia con temperature polari e nevicate fino a quote molto basse al Sud

NevePrevisioni Meteo- Il freddo avanza sull’Italia in questa Domenica pre-natalizia: le temperature stanno crollando in tutto il Paese, con ampie schiarite sul Nord e nelle Regioni tirreniche e nuvolosità diffusa lungo le Adriatiche e al Sud, dove si stanno verificando piogge a tratti intense con nevicate sull’Appennino. Da segnalare la vera e propria “ghiacciaia” piemontese, con temperature che in pianura si mantengono bassissime al mattino tra Cuneo e Torino. Oggi all’alba la colonnina di mercurio è piombata fino a -13°C a Villanova Solaro, -10°C a Villafranca Pellice, -9°C a Carmagnola, -7°C a Baducchi, mentre nel resto della Regione si rilevano i comunque notevolissimi -5°C di Torino, Vercelli, Asti e Brandizzo e i -4°C di Novara e Alessandria. Fa molto freddo, più in generale, in tutto il Nord: sulle Dolomiti la colonnina di mercurio ha raggiunto i -20°C, a valle abbiamo -6°C a Bolzano, -4°C a Verona e Bergamo, -3°C a Milano e Brescia, -2°C a Bologna, Treviso, Aviano e Piacenza, -1°C a Venezia.

Freddo anche al Centro Italia con -1°C a FSpazzaneve in azioneirenze e Arezzo, 0°C a Pisa, Orvieto, L’Aquila, Avezzano e Frosinone, +2°C a Sassari, Grosseto e Viterbo, +3°C a Roma, Guidonia, Latina, Ancona, Chieti e Jesi, +4°C a Pescara e San Benedetto del Tronto. Da segnalare l’arrivo del freddo anche al Sud, con temperature crollate fino a +1°C a Campobasso, +2°C a Potenza ed Enna, +4°C a Ragusa, Caltanissetta, Benevento e Avellino, +5°C a Napoli, Bari, Cosenza, Foggia e Noto, +6°C a Cagliari, Caserta, Agrigento, Sciacca, Licata, Molfetta, Vibo Valentia, Termoli, Olbia e Vieste, +7°C a Catania, Monopoli e Lamezia Terme, +8°C a Salerno, Lecce, Siracusa, Augusta, Taranto e Brindisi, +9°C a Palermo, Messina e Reggio Calabria, +10°C a Trapani e Crotone. Sono tutte temperature che diminuiranno sensibilmente nelle prossime ore, specialmente oggi pomeriggio dopo il tramonto: sta iniziando così una lunga ondata di freddo che si protrarrà per gran parte della settimana entrante, raggiungendo il suo picco massimo tra Martedì 19 e Mercoledì 20 quando avremo temperature polari in tutto il Paese, e nevicate fino a quote molto basse sulle Regioni Adriatiche e al Sud, soprattutto tra Calabria e Sicilia.

Proprio Calabria e Sicilia saranno le Regioni più colpite dal maltempo di stasera e domattina: nella prossima notte, infatti, cadrà molta neve oltre i 700–800 metri su Serre, Aspromonte, Peloritani, Nebrodi, Madonie ed Etna con piogge e temporali nel basso Tirreno. Maltempo intenso anche nel medio e basso Adriatico tra Abruzzo, Molise e Puglia con nevicate fino ai 200–300 metri di quota non solo sulla dorsale Appenninica abruzzese, molisana e sul sub-appennino dauno, ma anche sul Gargano e nelle Murge, dove si imbiancheranno fino a bassissima quota molte località delle province di Foggia, Barletta-Trani-Andria, Bari, Taranto e Brindisi.

Nei primi giorni della settimana, poi, il freddo aumenterà ccosenza-neve-11-gennaio-2017-56-560x420on nuovi impulsi gelidi provenienti dai Balcani, in scorrimento lungo il bordo sud/orientale del poderoso anticiclone posizionato sull’Europa occidentale. La Regione più colpita dal maltempo in settimana sarà la Sardegna, dove avremo piogge torrenziali, violenti temporali ma anche copiose nevicate dapprima, tra Lunedì pomeriggio e Martedì, oltre i 900-1.000 metri di quota, successivamente, tra Martedì pomeriggio e Mercoledì, fino ai 500 metri di altitudine.

Poi tra Martedì 19 e Mercoledì 20 il maltempo interesserà in modo disordinato, con fenomeni a macchia di leopardo, tutte le Regioni Adriatiche con nevicate fin in pianura (non avremo grandi accumuli ne’ precipitazioni organizzate, ma rovesci nevosi fin sulle spiagge accompagnati da forti raffiche di vento), e all’estremo Sud tra Calabria e Sicilia con abbondanti nevicate ancora una volta soprattutto tra Serre, Aspromonte, Peloritani, Nebrodi, Madonie ed Etna (ma stavolta anche sugli Iblei e nei rilievi della Sicilia centro/meridionale e più occidentale, un po’ in tutta l’isola), a quote decisamente più basse rispetto alle prossime ore, fino ai 500-600 metri di altitudine e con accumuli più abbondanti.

Nella giornata di Giovedì 21 Dicembre tornerà a splendere il sole un po’ in tutto il Centro/Sud, ma farà molto freddo ovunque. Per avere temperature in aumento bisognerà aspettare Venerdì 22 Dicembre, quando la colonnina di mercurio si rialzerà sensibilmente in tutto il Paese. Ma molto probabilmente soltanto per poche ore, perché nel weekend di Natale una nuova ondata di gelo dovrebbe colpire l’Italia riportando la neve su coste e pianure proprio in concomitanza con il clou delle festività natalizie. Di questo parleremo meglio nei prossimi aggiornamenti meteo di MeteoWeb, continuate a seguirci!

Intanto ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: