fbpx

Pedopornografia a Reggio Calabria: concessi i domiciliari al giudice messinese [NOME e DETTAGLI]

Pornografia minorile, giudice in servizio presso la Corte d’appello di Reggio Calabria arrestato a Messina con accuse gravissime: concessi oggi i domiciliari

reggio-calabria-tribunale-corte-dappello-2Il Gip Maria Vermiglio ha concesso i domiciliari al magistrato Gaetano Maria Amato, 58 anni, che era stato arrestato il 13 ottobre scorso nell’ambito di un’inchiesta su una rete nazionale di pedofili. Amato residente a Messina ora era in servizio a Reggio Calabria ma per molti anni aveva lavorato nella citta’ peloritana. L’uomo e’ stato nel frattempo collocato fuori ruolo dal Csm. Durante le indagini le forze dell’ordine trovarono nel computer di Amato una quarantina di immagini pedopornografiche che un uomo di 38 anni di Bolzano mandava a diversi pedofili in tutta Italia.

Pornografia minorile, giudice della Corte d’appello di Reggio Calabria arrestato a Messina