Allerta Meteo, Solstizio d’Inverno con un nuovo impulso gelido dai Balcani: NEVE fin sulle spiagge in Calabria e Sicilia

Allerta Meteo, tutte le mappe e i dettagli sulla nuova irruzione gelida e nevosa delle prossime ore: fiocchi bianchi fin sulle spiagge del Centro/Sud tra Mercoledì 20 e Giovedì 21 Dicembre, ecco le zone più colpite

neve spiaggia (1)Allerta Meteo- L’Italia sta vivendo un’intensa ondata di gelo che determina da giorni temperature polari in tutto il Paese: nelle prossime ore il freddo aumenterà ulteriormente, soprattutto al Sud, e in vista del Solstizio d’Inverno di Giovedì 21 Dicembre avremo 48 ore tipicamente invernali. L’esaltazione di quell’atmosfera natalizia che in Italia per troppi anni eravamo costretti a guardare soltanto nei filmati di internet e telegiornali da Nord America e Nord Europa. Quest’anno, invece, stiamo vivendo un Dicembre tipicamente Invernale, con freddo intenso e nevicate premature fin su coste e pianure del nostro Paese. E adesso tutti sono un po’ troppo concentrati sulle Previsioni Meteo per Natale, che a molti sfugge un importante episodio di freddo intenso e neve (localmente significativa) nelle prossime 48 ore.

Nei prossimi due giorni, infatti, tra Mercoledì 20 e Giovedì 21 Dicembre, un nuovo impulso freddo proveniente dai Balcani si porterà sull’Italia da Nord/Est (vedi mappe a corredo dell’articolo) facendo ulteriormente diminuire le temperature e soprattutto alimentando nuovi fenomeni di instabilità, con nevicate fin sulle coste del Centro/Sud. La neve cadrà in modo particolare sulle Regioni Adriatiche quali Abruzzo, Molise e Puglia. Qualche nevicata anche tra Romagna e Marche, e molte nubi in tutto il Centro/Sud. I fenomeni non saranno abbondanti ne’ violenti, ne’ tanto-meno organizzati sotto-forma di perturbazione. Si tratterà di fenomeni d’instabilità distribuiti a macchia di leopardo sul territorio, e provocati dai contrasti termici tra l’aria gelida in scorrimento alle alte quote in modo particolare nelle zone marittime. Avremo, infatti, fenomeni più intensi sulle coste che nell’entroterra: potrà succedere di avere la neve nelle zone costiere e, invece, assenza di precipitazioni nell’entroterra. Litorali imbiancati e colline grigie? Esattamente. Attenzione, però, che localmente questi fenomeni marittimi potrebbero rivelarsi anche intensi e prolungati, tali da generare accumuli nevosi significativi.

Tra le principali località, nevicherà alla foce del Po, nel Polesine, a Rimini, Riccione, Cattolica, Pesaro, Fano, Senigallia e Ancona. In Abruzzo attenzione alla neve tra Giulianova, Pescara e Ortona. La neve arriverà anche più a Sud, anzi le precipitazioni più abbondanti interesseranno proprio Molise e Puglia. La neve cadrà su Termoli, Peschici, Vieste, Barletta, Trani, Bisceglie, Molfetta, Bari, Polignano a Mare, Monopoli, Brindisi e forse persino Taranto. In Puglia avremo i fenomeni più intensi, con possibili accumuli soprattutto nel tratto costiero e collinare (ma più vicino al mare) tra Barletta e Bari, dove le precipitazioni saranno più intense. Localmente lo spessore della neve al suolo potrebbe raggiungere i 10cm con temperature sottozero persino sui litorali. In Calabria ci attendiamo la neve tra Corigliano, Rossano, Crosia, Cariati e Cirò.

Più deboli, le precipitazioni interesseranno anche le zone Appenniniche e le Regioni tirreniche: potrebbe nevicare un po’ su Avellino e Benevento, forse un’altra nevicata potrebbe interessare l’isola di Ponza già imbiancata ieri mattina dalla gragnola. In Sicilia la neve cadrà un po’ più in alto rispetto alle altre Regioni, comunque a quote molto basse per il periodo: avremo nevicate sull’isola a partire dai 400–500 metri di altitudine, soprattutto nelle province di Palermo e Siracusa che saranno le più colpite dai fenomeni di maltempo.

Non bisognerà sorprendersi se su gran parte del territorio, soprattutto sul Nord, sulle Regioni tirreniche ma anche su gran parte di Calabria e Sicilia avremo cielo poco nuvoloso, con ampie schiarite: abbiamo già detto che non si tratterà di una vera e propria ondata di maltempo. Anche laddove non ci saranno precipitazioni, però, il freddo sarà molto molto intenso.

Le condizioni del tempo miglioreranno un po’ ovunque dal pomeriggio di Giovedì 21, e Venerdì 22 tornerà a splendere il sole un po’ ovunque con temperature in rapido aumento, mentre al largo di Calabria e Sicilia sul mar Jonio nascerà una vera e propria tempesta con violenti temporali che tenderanno ad abbattersi sulle zone più occidentali della Grecia in vista del weekend di Natale. Ma di questo e della successiva possibile nuova ondata di gelo e neve balcanica sul Sud proprio nei giorni di Natale, parleremo meglio nei prossimi aggiornamenti. Al momento è molto più importante tenere sotto controllo la situazione delle prossime ore con il ritorno della neve fin sulle coste del Sud. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale:


Segui StrettoWeb su Instagram

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE