Natale a Reggio Calabria: l’Uici presenta le iniziative sotto l’albero [FOTO e INTERVISTE]

Reggio Calabria: il presepe tattile che sarà allestito nella sede UICI e realizzato dalle mani dei ragazzi disabili che con la comunicazione braille scrivono la loro spontanea lettera a Gesù bambino per chiedere attenzione

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Le manifestazioni organizzata dall’Unione italiana ciechi e ipovedenti di Reggio Calabria in occasione della festività di Santa Lucia e del Santo Natale rappresentano un momento forte di aggregazione non per evadere dalle permanenti difficoltà che vivono le persone disabili della vista ma attraverso esse si vuole rafforzare l’inclusione di tutti nella comunità civile che è sempre più “civile” se accoglie, integra, istruisce e rispetta la dignità di ogni persona. Il presepe tattile che sarà allestito nella sede UICI e realizzato dalle mani dei ragazzi disabili che con la comunicazione braille scrivono la loro spontanea lettera a Gesù bambino per chiedere sicuramente tanta attenzione che non trovano negli uomini preposti a porgere una mano a chi resta indietro. Sono infatti ormai due anni che l’amministrazione comunale non concede nessun appoggio per l’assistenza post-scolastica ai ciechi assoluti mettendo a disagio le famiglie e a repentaglio la vita di futuri cittadini che non hanno nessuna colpa della loro condizione. Il pastorello che si avvicina alla grotta col bastone bianco non si troverà in tutti i presepi nelle case ma nel presepe tattile dell’UICI è protagonista. Attorno all’albero e al presepe l’UICI di Reggio presenta anche, giorno 11 presso la parrocchia di Santa Lucia alle 18.30, un musical realizzato da persone cieche e anziani a ridotta mobilità, volendo rappresentare il cammino congiunto dei deboli e delle persone fragili. Questo musical è il primo atto del costituito laboratorio teatrale UICI che presenta oggi stesso un protocollo d’intesa con il gruppo teatrale “Amici del musical” per intraprendere un cammino pedagogico inclusivo con l’allestimento di altre opere teatrali consapevoli che il lavoro culturale attorno alla scena teatrale è sicuramente un atto educativo privilegiato per accrescere gli stimoli alla persona disabile della vista che deve formarsi integralmente come tutti gli altri cittadini. La convenzione ONU sulla disabilità del 2006 ha in maniera chiara e inequivocabile messo nero su bianco sulla diversa abilità che si incontra nella vita di tanti uomini e donne e noi, che rappresentiamo questo mondo, non vogliamo che questa Carta fondamentale resti nei cassetti, per questo motivo il 15 dicembre alle ore 9 saremo all’Istituto magistrale Gulli per riflettere e discutere con gli studenti, con la presenza del professor Domenico Marino, ordinario di Politica Economica all’Università Mediterranea di Reggio Calabria. Le luci dell’albero dell’UICI insieme a quelle del presepe tattile si accenderanno il 20 dicembre alle ore 18 con la benedizione a cura di Mons. Giorgio Costantino, parroco della parrocchia del Divin Soccorso e con una festa musicale con protagonisti i bambini ciechi che frequentano il corso di educazione musicale dell’IRIFOR condotto dalla professoressa Mariantonietta Fasanella con la partecipazione straordinaria del più famoso cantastorie del sud Otello Prefazio che si esibirà sui canti tradizionali del Santo Natale per la gioia di bambini e adulti.

PROGRAMMA INIZIATIVE PER Lunione ciechi (1)A FESTIVITA’ DI SANTA LUCIA 2017 E PER LE FESTIVITA’ NATALIZIE E DI FINE ANNO

-Mercoledì 6 Dicembre ore 10, sede UICI: conferenza stampa per l’illustrazione delle manifestazioni che si terranno nel mese di Dicembre e presentazione del protocollo d’intesa per percorsi educativi ed inclusivi con l’attività teatrale tra il laboratorio UICI e l’associazione socio-culturale “Amici del musical”.

-Lunedì 11 Dicembre ore 18.30, parrocchia di Santa Lucia in via de Nava: spettacolo teatrale dal titolo “Il Principe Azzurrissimo cerca moglie” a cura del laboratorio teatrale UICI RC e l’associazione culturale “Amici del musical” per la regia di Marina Laganà.

-Mercoledì 13 Dicembre ore 16.30, parrocchia di Santa Lucia, santa messa animata dai disabili della vista.

-Mercoledì 13 Dicembre ore 19, serata di condivisone e gioia in pizzeria, è indispensabile la prenotazione entro giorno 9 presso la segretaria UICI, telefono 0965594750.

-Venerdì 15 dicembre ore 9, presso l’istituto magistrale si svolgerà un incontro in collaborazione con FAND sulla convenzione ONU per la disabilità.

-Mercoledì 20 dicembre ore 18, presso la sede UICI: “musicando sotto l’albero”.

Benedizione del presepe tattile a cura del parroco della parrocchia del Divin Soccorso Mons. Giorgio Costantino;

Saggio musicale dei ragazzi che frequentano il corso IRIFOR per la musica diretti dalla professoressa Fasanella;

            Intervento straordinario del cantastorie del sud Otello Prefazio;

            Scambio di auguri di buon Natale e buon anno tra tutti i soci della sezione, è molto gradita la

            partecipazione di tutti.

PROTOCOLLO D’INTESAunione ciechi (5)

L’unione italiana ciechi e ipovedenti di seguito indicata come UICI di Reggio Calabria e l’associazione socio-culturale “Amici del musical”, rappresentate dai rispettivi presidenti in un incontro pubblico tenutosi presso la sede UICI in via sbarre inferiori trav. IX alle ore 10 del 6 Dicembre 2017, stabiliscono quanto segue:

1_ L’UICI di Reggio Calabria ha da tempo promosso al suo interno un gruppo denominato “laboratorio teatrale” essendo consapevole della necessità per tutti i disabili della vista di partecipare alle attività culturali che favoriscono l’inclusione nella comunità stimolando le personali attitudini all’arte nelle sue varie espressioni.

2_ L’associazione socio-culturale “Amici del musical” è una ONLUS che pone al primo posto l’attenzione ai deboli e ai sofferenti e opera nella realtà urbana ed extra urbana per accogliere le persone con difficoltà all’interno di un cammino di iniziative sociali e culturali che possono rendere le persone più aperte alla vita di relazione e soprattutto fuori da ogni tipo di solitudine.

3_ L’UICI e gli “Amici del musical” convenendo sui punti essenziali sopra esposti promuovono insieme una attività di teatro libero e popolare in cui coinvolgono i propri soci, definendo di comune accordo di avere come fine solo ed esclusivamente il benessere dei partecipanti nella massima trasparenza amministrativa e sociale.

4_ L’UICI e gli “Amici del musical” decidono insieme di scambiarsi informazioni utili su bandi e progetti promossi dalla pubblica amministrazione, stabilendo di partecipare sia singolarmente e sia insieme qualora se ne ravvedano le opportunità, senza perseguire nessun interesse ma soltanto in favore dei soci e della crescita sociale e civile della comunità.

5_ L’UICI e gli “Amici del musical” intendono lavorare insieme per il rafforzamento dell’accoglienza e dell’inclusione sociale di tutte le persone con disabilità promuovendo anche progetti di assistenza con operatori esperti sia all’interno delle proprie sedi e sia direttamente a domicilio, soprattutto per quanto riguarda le forme artistiche comprese nel teatro, nella musica, nella pittura, nella scultura, nell’informatica e nelle lingue.

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
Foto StrettoWeb / Salvatore Dato