fbpx

Motta San Giovanni, l’Amministrazione comunale incontra i dipendenti per il brindisi augurale [FOTO]

/

Giovanni Verduci, sindaco di Motta San Giovanni, rinnova la tradizionale cerimonia per lo scambio degli auguri con i dipendenti comunali

MOTTA SAN GIOVANNI AUGURI DIPENDENTI (9)Auguro a tutti voi di trascorrere in serenità questi giorni di festa, con l’auspicio che ognuno possa ritagliare il giusto tempo e spazio per se stesso, possa fare ciò che vuole veramente, possa ricaricarsi trovando nuove energie in famiglia, tra gli amici e gli affetti più cari”. Con queste parole un emozionato Giovanni Verduci, sindaco di Motta San Giovanni, ha aperto la tradizionale cerimonia per lo scambio degli auguri con i dipendenti comunali. “In questi primi sei mesi di amministrazione – ha poi aggiunto il sindaco – abbiamo cercato di spingere sull’acceleratore per recuperare in fretta il tempo perduto. Abbiamo chiesto a tutti voi il massimo impegno e siamo stati ripagati oltre misura. Ringrazio per questo tutti, il segretario comunale, i dirigenti, i funzionari, gli operai, i lavoratori del progetto per i percettori di mobilità in deroga che hanno trasformato il volto del nostro territorio. Possiamo fare tanto, insieme, possiamo davvero continuare a vivere questo palazzo come la nostra casa, possiamo essere una famiglia, con le difficoltà e i problemi di tutte le famiglie, ma convinti di poter ancora dare qualcosa alla nostra comunità”. 

MOTTA SAN GIOVANNI AUGURI DIPENDENTI (9)“Tengo molto a questo momento – ha quindi detto il primo cittadino – l’occasione per scambiarci gli auguri e offrire a tutti voi il sincero ringraziamento dell’Amministrazione comunale. Nella mia esperienza da consigliere comunale ho imparato dai sindaci Filiberto Mallamaci, Francesco Battaglia, Giovanni Legato, Bruno Biasi e Bruno Attinà quanto fosse importante questa giornata, quanto fosse necessario mantenere le condizione affinché giornate come questa si ripetessero nel tempo senza mai perdere il vero significato”. “Da sempre – ha poi proseguito Verduci – il nostro Comune è stato indicato quale esempio da seguire per laboriosità, capacità di affrontare e superare i problemi, innovazione e sensibilità. Un patrimonio che col passare degli anni aumenta, mutando nelle persone ma non nel modo di vivere questo che non è solo un lavoro. In questo palazzo e nelle delegazioni di Lazzaro e Serro Valanidi ci sono stati veri “artigiani della burocrazia”, “pionieri di nuove procedure”, “sofisticati e attenti pensatori”, figure che ormai sono quasi leggendarie ma che hanno lasciato un segno che influenza il nostro modo di vivere questo luogo”. “Per tutto questo –  ha poi detto il primo cittadino – per scongiurare che questo patrimonio possa aumentare senza però dare alcun frutto, ritengo siano maturi i tempi per promuovere e sostenere una “Associazione dei dipendenti ed ex dipendenti del Comune di Motta San Giovanni”, magari allargata alle famiglie. Immagino un luogo di incontro e confronto, l’occasione per ricordare, donare il sapere, condividere l’esperienza, per affrontare con più serenità il passaggio dal lavoro al pensionamento. Sperando che tutto questo possa avvenire in tempi brevi – ha quindi concluso – rinnovo a voi tutti gli auguri di Buon Natale e Felice 2018”. 

MOTTA SAN GIOVANNI AUGURI DIPENDENTI (9)Dopo l’intervento del sindaco Giovanni Verduci sono intervenuti il presidente del Consiglio comunale, Giovanni Gattuso, che ha portato il saluto e gli auguri dell’intero Consiglio comunale, il segretario comunale Pietro Emilio, che ha manifestato tutta la sua gioia per essere ritornato a casa, e il responsabile dell’Ufficio tecnico, Giorgio Polimeni, che intervenendo a nome di tutti i dipendenti comunali ha evidenziato la ritrovata serenità e tranquillità tra le mura di palazzo Alecce. A conclusione della cerimonia, prima del brindisi augurale, il sindaco Giovanni Verduci e il Presidente del Consiglio comunale Giovanni Gattuso hanno consegnato una pergamena a Giovanna Chilà, Olimpia Pangallo, Giorgio Azzarà e Santo Triolo, ultimi dipendenti comunali a chiudere il percorso lavorativo all’interno del palazzo Pasquale Alecce. Alla manifestazione hanno preso parte il vicesindaco Rocco Campolo, gli assessori Enza Mallamaci, Carmelita Laganà e Mimmo Infortuna, il capogruppo di maggioranza Domenico Cogliando e il consigliere Giuseppe Benedetto.