Molestie sui luoghi di lavoro: a Messina un seminario su come riconoscerle e prevenirle

Lunedì il seminario della Cisl di Messina su come riconoscere, prevenire e contrastare le molestie e le violenze nei luoghi di lavoro

violenza donneUn tema delicato e di grandissima attualità anche alla luce della recente normativa introdotta nel rinnovo del contratto del Pubblico Impiego. La Cisl di Messina affronta un’altra piaga sociale, quella delle molestie e dei ricatti sul posto di lavoro. Diamo un taglio al silenzio è lo slogan riproposto per il seminario sul doloroso fenomeno che si terrà presso la sede della Cisl, in viale Europa 58, lunedì 11 dicembre dalle 16.30. La Cisl, che come Sindacato mette al centro la tutela della persona, ritiene di avere il dovere di garantire in ogni posto di lavoro un clima lavorativo che consenta a tutti coloro che vi operano condizioni di benessere fisico, psicologico e sociale. “È importante la contrattazione – sottolinea la segretaria Ust Mariella Crisafulli – è lo strumento per realizzare accordi e mettere in campo azioni che servano a prevenire qualsiasi discriminazione che possa sfociare in violenza, mobbing e molestie e nella pubblica amministrazione riconoscere e valorizzare il ruolo dei Comitati Unici di Garanzia per le pari opportunità, per il benessere organizzativo e contro ogni discriminazione. Pertanto, con il Coordinamento sulle Politiche di Genere abbiamo condiviso di realizzare una iniziativa seminariale di approfondimento, allargata a tutti i dirigenti sindacali che sono impegnati quotidianamente nei luoghi di lavoro“. Ad aiutate nella riflessione e su come riconoscere questi fenomeni che hanno una forte incidenza anche sulla salute delle lavoratrici e dei lavoratori, sarà la professoressa Giovanna Spatari, associata di Medicina del Lavoro dell’Università di Messina. Ad aprire il seminario sarà la segretaria Ust Mariella Crisafulli. Previsto l’intervento del segretario generale della Cisl Messina, Tonino Genovese. Concluderà i lavori la segretaria regionale Cisl Sicilia, Rosanna Laplaca.