fbpx

Messina, energia elettrica a singhiozzo a Camaro S. Paolo: Gioveni scrive all’Enel

Ancora  disagi e disservizi a Camaro S. Paolo a Messina, il consigliere comunale scrive all’Enel: “provvedere a ripristinare il regolare e sicuro funzionamento degli impianti elettrici in tutto il comprensorio”

camaro superiore messinaDa diverse settimane ormai, nonostante le segnalazioni e le numerose richieste d’intervento inoltrate alla società Enel da parte di numerosi utenti, continuano i disagi e i disservizi nella parte bassa di Camaro S. Paolo nell’abitato, composto per lo più da casupole e baracche, a ridosso dell’ottocentesco ponte FS, dovuti ad un anomalo e purtroppo continuo abbassamento della tensione elettrica”. Lo scrive in una nota indirizzata all’Enel il consigliere comunale Libero Gioveni, che prosegue-“Diverse famiglie della zona, infatti, lamentano il fatto che non riescono spesso a utilizzare nelle ore diurne gli elettrodomestici (lavatrici, frigoriferi ecc.), mentre nelle ore serali addirittura la stessa illuminazione interna è sensibilmente ridotta! Appare quindi evidente- sottolinea il consigliere- come da parte di codesta società occorrano interventi immediati al fine di rimediare ai disagi per queste famiglie, specie in questo periodo festivo in cui per ovvie ragioni possono essere avvertiti maggiormente! Tra l’altro, sotto il profilo della sicurezza– aggiunge Gioveni-  essendo presenti in diversi punti una miriade di cavi elettrici penzolanti e raggruppati alla meno peggio, unitamente ai relativi e fatiscenti sostegni in legno, che queste stesse famiglie, che attendono da decenni nelle graduatorie del Risanamento (ad alcune di loro fortunatamente nei primi mesi del 2018 saranno assegnati i 46 alloggi in costruzione a Camaro Sottomontagna), non possono dormire certamente sonni tranquilli. Pertanto il consigliere chiede alla società, nell’interesse dei residenti della zona, “di provvedere a ripristinare il regolare e sicuro funzionamento degli impianti elettrici in tutto il comprensorio di Camaro S. Paolo basso a ridosso del ponte FS, interessato dalla problematica”.