fbpx

Reggio Calabria: incidente alla rotatoria si Lazzaro, auto distrugge il guard rail [FOTO]

/

Reggio Calabria: incidente alla rotatoria si Lazzaro, un’autovettura è andata a sbattere contro il guard rail posto alla fine della strada Corso Italia, demolendone una notevole porzione

Rotatoria lazzaro (2)“Intorno alle ore 21,00 di domenica 10 dicembre 2017 si è registrato l’ennesimo incidente stradale fortunatamente senza feriti, in uscita dalla Rotatoria di Lazzaro Nord, direzione Reggio. Non si hanno notizie precise in merito, sicuramente dalle telecamere situate sulla rotatoria, a dire dell’ANAS funzionanti, si potrà evincere la dinamica dell’incidente affinché l’ANAS venga risarcita dall’assicurazione del veicolo investitore del danno causato ai beni demaniali. Lo stato dell’arte dice che un’autovettura è andata a sbattere contro il guard rail posto alla fine della strada Corso Italia, demolendone una notevole porzione. Sono intervenuti i soccorsi e le forze di polizia che hanno rilevato l’incidente. I sinistri presso questa rotatoria si registrano soprattutto di notte e fermo restando che le cause in gran parte dei casi sarebbero riconducibili ad una guida quantomeno disattenta da parte di alcuni automobilisti, dobbiamo porre ancora una volta l’accento sulla necessità di una rivisitazione dell’opera incrementando anche l’illuminazione pubblica dall’alto e del guard rail con strisce luminose continue, se del caso elettrica, tipo gallerie autostradali. Dobbiamo ripetere che nonostante le reiterate segnalazioni ed inviti ad adempiere rivolti da questa associazione ancora il rischio per la circolazione stradale e la pubblica e privata incolumità persiste e le criticità da noi segnalate non sono state tenute in considerazione. A tal fine tra le tante si richiamano le segnalazioni del 18 luglio e 16 agosto 2016 e si ripropongono le criticità in esse rappresentate e in aggiunta si chiede di attenersi alle prescrizioni fatte dal Ministero dell’Ambiente Commissione VIA all’ANAS nell’approvare il progetto del Megalotto 5 Reggio/Melito che prescrive al punto 23 di ridimensionare e riconfigurare tutta la Ss 106, quindi compreso il tratto che attraversa il Comune di Motta SG, di provvedere i tratti urbani e extraurbani di marciapiedi, sostituire gli attuali svincoli con rotatorie (quindi eliminando i semafori), rinaturando le relative aree. Quindi l’ANAS nel costruire questa rotatoria avrebbe disatteso queste raccomandazioni pertanto si invita l’ANAS a voler provvedere con la massima urgenza a completare le rotatorie secondo le prescrizioni di cui al precitato punto 23. Al Comune di Motta San Giovanni il diritto di pretendere quanto da noi sottolineato relativamente al parere della Commissione Via sul progetto del Megalotto 5, da noi inviato in altra occasione a mezzo PEC fedele all’originale anche per non essere responsabile di incidenti più gravi che si possono verificare. Ci aspettiamo una risposta da parte del Ministero, dell’ANAS e del Comune di Motta SG. L’aver disatteso le prescrizioni del progetto Megalotto 5 riguarda anche le rotatorie di Lazzaro Motta, Pellaro Lume, Pellaro Coca Cola, Saline Joniche e Melito di Porto Salvo”. E’ quanto scrive in una nota Vincenzo Crea, referente unico dell’A.N.CA.DI.C.