fbpx

Filippine, il tifone Tembin flagella Mindanao: 240 morti, oltre un centinaio i dispersi

LaPresse/REUTERS

Il tifone Tembin ha colpito duramente il sud delle Filippine, flagellando in particolare l’isola più grande dell’arcipelago, Mindanao

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Il tifone Tembin ha colpito duramente il sud delle Filippine, flagellando in particolare l’isola più grande dell’arcipelago, Mindanao, abitata da 20 milioni di persone, con raffiche di vento a 125 km/h e piogge torrenziali, spazzando via villaggi di montagna. Le vittime al momento sarebbero almeno 240. I dispersi sono oltre un centinaio. Migliaia di sfollati trascorreranno il Natale in tenda. Oltre 20.800 famiglie hanno trovato ospitalità in 26 rifugi nel sud, mentre altre 16.500 famiglie hanno trovato riparo dai parenti. La violenta tempesta tropicale ha provocato frane e alluvioni soprattutto nelle province di Lanao del Norte e Lanao del Sur e nella penisola di Zamboanga.