fbpx

Calabria, Dieni: “primi risultati per i dializzati reggini”

Dieni: «Primi risultati per i dializzati reggini»

Federica-Dieni«La battaglia condotta a favore dei dializzati reggini comincia a dare i primi frutti: a breve tutti i malati costretti a raggiungere la Sicilia per sottoporsi alle terapie salvavita potranno usufruire dei servizi sanitari della provincia». È quanto dichiara la deputata del M5S Federica Dieni, che oggi in Prefettura ha preso parte al Tavolo tecnico chiamato a trovare le soluzioni migliori per garantire assistenza ai pazienti nefropatici. «La riunione di oggi, presieduta dal capo di Gabinetto Adorno, alla quale hanno partecipato, tra gli altri, anche i vertici del dipartimento Salute della Regione, dell’Asp e dell’Azienda ospedaliera di Reggio e il sindaco della Città metropolitana, è stata particolarmente importante per più ragioni. Innanzitutto – continua la parlamentare –, perché è stato messo a punto un piano che nel breve periodo consentirà a tutti i malati di sottoporsi alle cure nella propria provincia di residenza, mettendo fine a un calvario quotidiano fatto di trasferte al di là dello Stretto. La soluzione consiste nella attivazione di altre tre postazioni per dialisi nell’ospedale di Melito Porto Salvo e di altre cinque nella Casa della Salute di Scilla. In secondo luogo, secondo quanto emerso dal Tavolo, il commissario regionale alla Sanità, entro la prima settimana di gennaio, dovrebbe firmare il decreto per l’assunzione di 4 medici e di 10 infermieri, personale che consentirà la rapida attivazione di un terzo turno di servizio nel Grande ospedale metropolitano di Reggio».

«Per il momento – aggiunge Dieni –, si tratta di misure temporanee che comunque dovrebbero permettere il totale azzeramento della migrazione sanitaria dei dializzati reggini, in attesa della soluzione definitiva. Nel corso dei lavori, infatti, le parti convenute si sono impegnate ad avviare al più presto l’iter procedurale per la realizzazione di un nuovo Centro rene, da collocare nel presidio Morelli di Reggio, che aumenterà in pianta stabile le postazioni dialisi della provincia». «Sento di ringraziare il prefetto Di Bari e il capo di Gabinetto Adorno per l’attenzione rivolta a una questione che si trascinava da anni e per aver ribadito la volontà di mantenere in vita il Tavolo tecnico fino a che l’emergenza dei dializzati non sarà definitivamente risolta. Il M5S, dal canto suo, continuerà a vigilare affinché ci sia il totale rispetto degli impegni presi nel corso dei lavori. Allo stesso tempo – conclude la deputata 5 stelle –, non posso fare a meno di rilevare come la politica, quando lavora con abnegazione a favore della collettività, è ancora in grado di risolvere i problemi e di superare gli ostacoli che sbarrano il passo ai cittadini più deboli».