fbpx

Calabria, De Rango: “maggiori incentivi per il processo di digitalizzazione”

Emilio De Rango

Il Presidente del Polo Digitale Calabria Emilio De Rango “ Opportunità da non perdere, le imprese devono essere informate, educate e guidate verso il processo di digitalizzazione”

Emilio De RangoE’ una grande opportunità, per le aziende Calabresi,” spiega in una nota Il Presidente del Polo Ditale Calabria Emilio De Rango ”l’introduzione del Voucher promosso dal Ministero dello sviluppo economico per incentivare le imprese nei processi di digitalizzazione,  è un modo per spingerle in una direzione,  che è quella di renderle innovative ed a passo con i tempi e la tecnologia. Il Processo di digitalizzazione” continua il Presidente De Rango “delle micro, piccole e medie imprese oggi, nonostante viviamo nell’era digitale, rimane uno scoglio invalicabile soprattutto al sud. Tutto ciò è  dovuto al fatto che le imprese  non avendo grandi risorse economiche, non essendo informate, educate e guidate verso i processi di digitalizzazione, non riescono a far decollare le proprie attività verso l’innovazione, così rimangono bloccate e vincolate ai vecchi ed obsoleti metodi che non consentono processi di crescita nell’affrontare i mercati.” continua ancora il Presidente De Rango “Oggi si presenta l’opportunità di avere una misura agevolata per un importo paria a un massimo di 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili, finalizzato all’adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico, le aziende sono chiamate ad informarsi ed a cogliere l’opportunità che si presenta attraverso i Voucher.”

Conclude il Presidente Emilio De Rango “Abbiamo attivato nella sede Regionale del Polo Digitale Calabria uno sportello informativo gratuito che permette di dare risposte ai titolari e/o dirigenti di aziende interessati alla misura. Per info potrete contattare lo 0984.1716303”. Il voucher è utilizzabile per l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di: migliorare l’efficienza aziendale; modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro; sviluppare soluzioni di e-commerce; fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare; realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.