fbpx

Alla finale dello Zecchino d’Oro anche il giornalista reggino Emilio Buttaro

L’edizione numero 60 dello Zecchino d’Oro conclusasi ieri sera a Bologna ha regalato emoznioni e momenti di puro spettacolo. La finalissma, così come gli altri appuntamenti dall’Antoniano, sono stati seguiti anche dal giornalista reggino Emilio Buttaro

Conti intervistaAscolti raddoppiati durante gli appuntamenti del sabato pomeriggio e grande successo per la serata speciale di venerdì scorso condotta da Carlo Conti. L’edizione numero 60 dello Zecchino d’Oro conclusasi ieri sera a Bologna ha regalato emoznioni e momenti di puro spettacolo. La finalissma, così come gli altri appuntamenti dall’Antoniano, sono stati seguiti anche dal giornalista reggino Emilio Buttaro. “Mancavo da qualche anno – ci ha spiegato il collega Emilio – ed è stato davvero un grande onore e piacere poter seguire come cronista questa edizione che ha segnato i 60 anni della storica trasmissione. Credo che la kermesse per i piccoli cantanti rappresenti un autentico simbolo del nostro Paese, alcune canzoni fanno parte della quotidianità di tutti noi e rimarranno intramontabili”. Il collega Buttaro ha seguito lo Zecchino d’Oro per “La Voce d’Italia”, quotidiano sudamericano con sede a Caracas, una delle più apprezzate testate giornalistiche per gli italiani all’estero. Oltre ai consueti pezzi ha realizzato anche delle interviste per la tv dello stesso giornale. “Quando a regalare emozioni – ha aggiunto ancora Emilio – sono i bambini, allora tutto diventa più vero, più autentico. Certo, quest’anno la squadra dello Zecchino è stata davvero formidabile, capitanata da Francesca Fialdini, a sua volta affiancata dalla simpatia di Gigi e Ross. Se poi aggiungiamo Carlo Conti come direttore artistico, conduttore della serata speciale e giudice d’eccezione della finale, allora tutto torna. Credo che ormail il presentatore toscano sia una star assoluta, una sorta di Re Mida dello spettacolo. Dopo tre Sanremo da record ha contibuito parecchio al rilancio dello Zecchino d’Oro. I bimbi del Piccolo Coro ‘Mariele Ventre’ sono stati ricevuti qualche giorno fa da Papa Francesco e dal Presidente Mattarella. A vincere questa edizione è stata la canzone ‘Una parola magica’ cantata da Sara Calamelli 9 anni di Faenza, ma hanno avuto anche un buon piazzamento nella finalissima Martina Guglielmelli 10 anni di Castrolibero (CS) e Guiorgia Maria Voci 7 anni di Gasperina (CZ). E poi non va infine dimenticato che lo Zecchino d’Oro contnua a sostenere la rete di mense e ieri sera al termine della finale era stata raggiunta la quota di 170.000 pasti donati. Anche questo un gran bel risultato”.

Conti