fbpx

A Reggio Calabria la presentazione della raccolta di poesie della poetessa Daniela Pericone

poesiaVenerdì 29 dicembre 2017 alle h: 19.00, presso la sede in Via Amerigo Vespucci n.10/g, il Circolo G. Calarco presenta la raccolta di poesie della poetessa Daniela Pericone“Distratte le mani” Coup d’Idèe – Edizioni d’Arte di Enrica Dorna (To) 2017.

Daniela Pericone, poetessa e critico letterario, è nata a Reggio Calabria dove vive. Ha pubblicato i libri di poesia: Passo di giaguaro (Ed. Il Gabbiano, 2000), Aria di ventura (Book Editore, 2005), Il caso e la ragione (Book Editore, 2010), L’inciampo (L’arcolaio, 2015), Distratte le mani (Coup d’idée, 2017). Cura, con enti e associazioni, eventi culturali e reading. È autrice di letture sceniche e recital, e voce recitante nei gruppi artistici Labyrintho e Lunarie. Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti per la poesia edita e inedita. Suoi testi di critica letteraria, poesie e prose brevi sono presenti in volumi antologici (tra cui il Quadernario Calabria edito da LietoColle, 2017), riviste culturali (Poesia, L’immaginazione, Nuovo Contrappunto, I fiori del male, ecc.), siti e lit-blog. Sue poesie sono tradotte in lingua romena. Collabora con varie riviste letterarie cartacee e online. “Un’opera che s’apre con versi come questi (Arrivo da uno sproposito / da crude frasi e voci / che tempo distingue e imploro / d’amore animale – adagio / di natura senza cifrari) e che riesce a mantenerne sino all’ultima pagina le promesse ivi contenute (potenza espressiva, saldezza sintattica, bellezza lessicale, aristocraticità di scelte letterarie e anche esistenziali) segna nel profondo chi la legge e pretende di essere letta ancora e ancora. […] la poesia di Daniela non consiste in un trasporre in versi sentimenti, situazioni, fatti più o meno privati, pensieri, ma essa è spazio ed è tempo, è architettura e ardua sfida alla mente per dire una realtà sia interiore che esteriore e in un modo del tutto nemico del solipsismo e dell’attitudine confessionale molto diffusa. (dalla postfazione di Antonio Devicienti). Questa nuova raccolta della poetessa reggina è stata pubblicata da un’importante casa editrice torinese  per la poesia italiana contemporanea Coup d’idée per  la collana La Costellazione del Cigno (a cura di Stefano Agosti). Enrica Dorna, editore di raffinati libri d’arte e collezionista di arte moderna e contemporanea, ha voluto infatti  creare una casa per la poesia di alto impegno formale, fortemente radicata nel linguaggio. Volumi in cui il matrimonio tra arte e poesia viene richiamato anche da un grande artista, Giulio Paolini, che ha creato la copertina. In quarta di copertina Paolini ha disegnato un diverso cielo per ogni poeta, come se ogni nuovo apporto creativo imprimesse una rotazione alla posizione reciproca degli astri. Per questa ragione si tratta di veri libri da collezione. Tra gli autori pubblicati, Cesare Greppi, Nanni Cagnone, Augusto Blotto, Fabio Pusterla. Presenta l’incontro il poeta, scrittore e critico letterario Alessandro Quattrone.