Villa San Giovanni, Giustra riconfermato presidente del consiglio comunale: “grazie ai consiglieri”

giustra“Come presidente del Consiglio comunale di Villa San Giovanni – ha dichiarato Antonino Giustra ringrazio i consiglieri del civico consesso per la fiducia riaccordatemi e per aver riconfermato il ruolo dopo le vicende che hanno scombussolato la vita amministrativa villese. Ribadisco il mio impegno nel coordinare i lavori del Consiglio comunale nel massiimo dell’imparzialità e nella piena collaborazione con il commisario Vittorio Saladino. Ritengo utile in questo momento, dare massimo sostegno e cooperazione al commissario Saladino al fine di non interrompere nuovamente l’iter amministrativo. I propositi rimangono i medesimi di pochi mesi fa. L’intento è quello di trovare l’equilibrio e la stabilità per portare avanti i lavori del Consiglio nel rispetto dei ruoli. L’invito che rivolgo a tutti e di tornare a collaborare per il bene comune affinchè le grandi opere avviate possano essere portate a termine. La città oggi più che mai ha bisogno di certezze. Se degli errori sono stati commessi in passato questo non vuol dire che non si possa guardare avanti con rinnovata voglia di lavorare per la città e per dare le risposte che i villesi attendono con ansia. Occorre andare avanti nonostante le difficoltà che si sono presentate per non bloccare nuovamente la macchina amministrativa. In questo momento così delicato, le decisioni giudiziarie hanno determinato una situazione per cui le resposabilità di governo tra maggioranza e minoranza sono cosi assottigliate da essere impercettibili. È necessario trovare la sinergia giusta per dare a Villa la spinta giusta per ripartire in attesa che le successive pronuncie giudiziarie ci diranno di più.  Ecco perché, oggi più che mai, il Consiglio ha in mano le sorti della città e mollare adesso non gioverebbe a nulla, anzi, getterebbe via i tanti sforzi per avviare i lavori  di tante opere. Adesso tocca a tutto il Consiglio rimboccarsi le maniche, trovare un punto d’incontro per collaborare e contribuire a garantire stabilità al paese. Ecco perché spero che questo invito alla collaborazione venga accolto tanto dalla maggioranza quanto dalla minoranza. Auspico una proficua cooperazione tra tutte le forze politiche presenti all’interno del consiglio comunale affinché questioni di ampio respiro che da troppo tempo attanagliano la città, possano essere affrontate con la dovuta serenità. Basti pensare alla conclusione delle opere del decreto emergenza per le specifiche ricadute positive che esse avranno a tutela e salvaguardia dell’ambiente e della salute pubblica. Sono argomenti che non hanno colore o partito, che non possono essere divisi  da beghe politiche. Stiamo parlando del bene della nostra città e, oggi più che mai, siamo chiamati tutti a collaborare per ridare a Villa San Giovanni il ruolo che le spetta”.