Sicilia, Mastella: “Senza il filone democristiano Musumeci non andava da nessuna parte”

Il sindaco di Benevento pronto a rifare l’Udeur: “c‘e’ un filone democristiano che soprattutto che in Campania, Puglia, Sicilia, resiste, senza l’area di centro non si vince un solo collegio”

LaPresse/Garbuio

LaPresse/Garbuio

In Campania, Puglia, Sicilia, la cultura democristiana esiste e resisterà. Senza l’area di centro, nel Sud non si vince un solo collegio. Alfano non ha avuto il coraggio di costruire una solida area di centro. Se vuoi fare politica non puoi pensare di fare il ministro in eterno, finisci per essere un generale senza truppe. Si e’ alleato con D’Alia e ha preso solo il quattro: significa che lui vale la meta“. Lo ha detto Clemente Mastella  in un’intervista rilasciata al Mattino. Secondo il sindaco di Benevento “c‘e’ un filone democristiano che soprattutto al Sud“, piaccia o non piaccia, esiste: ” Se al 7% dell’Udc- ha spiegato- aggiungiamo il 7 della lista di Raffaele Lombardo e Saverio Romano si arriva al 14%. E se si somma anche il 16% di Forza Italia si arriva al trenta. Senza il filone democristiano Musumeci non andava da nessuna parte“. “Il filone democristiano che ha fatto vincere Musumeci deve diventare entita’ politica sostanziale. Nei collegi si vincera’ di poco e saranno i voti di centro a fare la differenza“, per questo ha annunciato Mastella, in vista delle elezioni politiche verrà rifatta l’Udeur, per federarlo con altre formazioni di centro. “Se vuoi arrivare al 40%- ha dichiarato il sindaco di Benevento- e’ questa l’unica possibilita’. Una federazione di centro e’ il tentativo al quale lavoro, con la forza di chi non sara’ candidato“.