Serie A: il Crotone riprende la preparazione. Barberis: “siamo concentrati sul Bologna”

Serie A: ieri il Crotone si ritrovato al centro sportivo di mattina per sostenere, dopo il lavoro di forza in palestra, riscaldamento tecnico e possessi palla

LaPresse/Francesco Mazzitello

LaPresse/Francesco Mazzitello

Dopo le 3 gare in 7 giorni disputate nella scorsa settimana, gli squali sono attesi sabato (ore 18) da una nuova sfida di campionato. I rossoblù, infatti, saranno di scena al Dall’Ara per l’anticipo della 12a giornata della Serie A Tim contro il Bologna. Ieri i ragazzi di Nicola si sono ritrovati al centro sportivo di mattina per sostenere, dopo il lavoro di forza in palestra, riscaldamento tecnico e possessi palla. A chiudere la sessione, una partitella a campo ridotto tra Rossi e Bianchi decisa da un gol di Mandragora per la squadra Rossa. Lavoro differenziato per Rohden. Non hanno preso parte alla seduta gli infortunati Kragl e Tumminello. Domani è in programma una seduta mattutina e alle 12:30 mister Nicola incontrerà i giornalisti alla vigilia della partenza per l’Emilia. Al termine dell’allenamento odierno è intervenuto ai microfoni di Fctv Barberis, fresco di rinnovo: “Sono felice a Crotone e sono contento del rinnovo. Mi trovo molto bene anche con la Città e ringrazio la Società per la fiducia che mi ha dimostrato”. Sul periodo che sta attraversando il Crotone, ecco il pensiero di Andrea: “Siamo contenti per la vittoria contro la Fiorentina, sono 3 punti importanti però sappiamo che c’è ancora molta strada da fare, siamo solo all’11a giornata e ne mancano ancora 27 , sappiamo che per noi ogni partita è fondamentale per riuscire a raggiungere il nostro obiettivo della salvezza, quindi pensiamo partita dopo partita e senza montarci la testa”. Io numero 10 di Nicola è , in Serie A, ai primi posti per palloni recuperati, a dimostrazione che è un calciatore sia di qualità che di quantità: “Riesco a recuperare tanti palloni grazie anche al grande lavoro che fanno le punte, dalla compattezza di squadra perché le cose non non vengono mai fatte singolarmente ma c’è sempre dietro un lavoro di squadra e devo ringraziare i miei compagni”.