Saponara (ME): arrestato per la seconda volta in un giorno da Carabinieri liberi dal servizio

L’uomo proprio quella stessa mattina era stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari poiché ritenuto responsabile di incendio boschivo

carabinieriNella serata di ieri a Saponara, due Carabinieri della locale Stazione che si trovavano liberi dal servizio a passeggiare per il centro cittadino, hanno notato per le vie del paese un individuo sospetto. Hanno quindi deciso di seguirlo e, quando lo hanno riconosciuto in MAGAZU’ Antonino, 65enne pregiudicato di Saponara che, proprio quella stessa mattina era stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari poiché ritenuto responsabile di incendio boschivo continuato, lo hanno immediatamente bloccato e nuovamente tratto in arresto in flagranza di reato poiché resosi responsabile del reato di evasione dagli arresti domiciliari.
E’ risultato invano il tentativo dell’uomo di eludere i controlli dei militari dell’Arma che, anche se non in servizio, non ci hanno pensato un attimo a intervenire. L’uomo in tal modo ha stabilito un piccolo record, visto che è riuscito ad essere arrestato per due volte nel giro di poche ore.
Dopo le formalità connesse al suo arresto, il 65enne è stato rinchiuso all’interno delle camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Messina sud a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa della celebrazione del rito direttissimo.
Questa mattina è comparso davanti al Giudice presso il Tribunale di Messina. L’arresto effettuato dai Carabinieri è stato convalidato e il 65enne, in attesa della prossima udienza, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.