Ritorna al cineteatro Metropolitano il Meediterranean Experiences Festival

ImmagineDopo la tappa di Venezia al festival del cinema, ritorna al cineteatro Metropolitano, Il Meediterranean Experiences Festival, un festival di incontri e di identità, dal 7 all’11 novembre. A Venezia GiornalistiItalia, Teatro del Mediterraneo e Unci hanno assegnato trra i premi della Critica, alla Villa degli Autori, per il quinto anno, il premio per il miglior film del Mediterraneo al festival a “Malamenti” di Francesco Di Leva con Sergio Rubini e le musiche di Nino D’Angelo. Tra gli ospiti attesi, il produttore libanese Issa Khandiil che presneta bun film sperimentale di Cyril Aris, il regista spagnolo Javeri Espada, autore di un documentario giornalistico sui film di Bunuel e i luoghi dove ha girato, Carla Vulpiani direttrice del Milano Film festival, il regista francese Antonine Mocquet che presenta un corto sul terrorismo a Parigi, la regista e attrice tedesca Alice Gruia con un film sui rapporti coniugali di intensa drammaticità. Tra gli ospiti delle esperienze mediterranee, Giampaolo Sardella cabarettista, Giuseppe Errico che interpreta le fiabe, la testimonianza di Filippo Meduri, novantatreenne contadino di Arangea e le sue battaglie nel partito clandestino e per il bergamotto. Per il giornalismo saranno ospitati i ragazzi del liceo Machiavelli di Piltello che presenteranno il loro giornale “La Macchia” e la presentazione del libro “Truman Boss” con Giuseppe Lo Bianco. La personale video di Paolo Bolano, con una serie di inchieste sulle periferie e la città, ma anche sulla sinistra reggina e sui poeti reggini. Il punto sulla città mediterranea con il vicesindaco Riccardo Mauro, un convegno su comunicazione e festival nel Mediterraneo. E anche una kermesse di poesia in lingua reggina che dura lungo tutto il festival, il musical “Peter Pan” dei bambini della parrocchia di Arangea, teatro in lingua siciliana e un concerto di musica da film georgiani presentate da Giorgi Kipani.