Regione Calaria: il Presidente Oliverio a Praia a Mare per la riapertura dell’ospedale

marioOliverio“Oggi trionfa la giustizia. Grazie al pronunciamento del Consiglio di Stato si riapre l’Ospedale di Praia a Mare; sono contento di aver sostenuto una sacrosanta battaglia portata avanti da amministratori e cittadini, che va in direzione della tutela del diritto alla salute.”

 E’ quanto ha affermato il Presidente della Regione Mario Oliverio- informa un comunicato dell’Ufficio stampa della Giunta-  nel pomeriggio, in occasione della cerimonia tenuta presso l’Ospedale di Praia a Mare, struttura,  che ha ricevuto la benedizione del vescovo di San Marco- Scalea Leonardo  Bonanno,   oggi riaperta dopo un lungo periodo,  per effetto di sentenza del Consiglio di Stato,  a seguito del ricorso dei comuni di Praia a Mare e Tortora,  sostenuto con forza dalla Regione.

L’evento, atteso dalle comunità,  ha contato interventi dei Sindaci di Praia a Mare, Antonio Praticò, di Tortora, Pasquale Lamboglia, del dott. Eugenio Sciabica, Dirigente del Ministero della Salute, investito dell’incarico di commissario ad acta per l’esecuzione della sentenza del Consiglio di Stato  che  ha statuito in materia di riorganizzazione ospedaliera, dei Deputati Enza Bruno Bossio ed Ernesto Magorno, del Direttore generale Asp di Cosenza  Raffaele Mauro e con la partecipazione di autorità, consiglieri regionali, amministratori, moltissimi cittadini, personale sanitario.

” Ringrazio il  sindaco Praticò e l’amministrazione di Praia, il sindaco di Tortora Lamboglia, gli amministratori locali di tutta la zona- ha detto Oliverio-  che hanno condotto una battaglia per affermare il diritto di queste comunità ad avere un presidio ospedaliero come presupposto di tutela e di cura della salute. Questo è un comprensorio distante da altre strutture ospedaliere, nel quale insiste una popolazione consistente; un territorio che doveva avere un presidio ospedaliero. Noi abbiamo sostenuto questa sacrosanta battaglia, dei sindaci, delle comunità, – ha indicato ancora Oliverio-   non per supportare un vessillo localistico, ma l’affermazione di un diritto che è quello della tutela e della cura della salute dei cittadini. Questo- ha aggiunto-  è il primo passo di un percorso; via via saranno irrobustiti e consolidati i servizi all’interno della struttura ospedaliera.”

” È un bel giorno non solo per la città, per  il comprensorio ma per la Calabria, perché oggi si riapre un ospedale di frontiera che era stato chiuso ingiustamente ed i provvedimenti ingiusti trovano nella giustizia una risposta. È ancora da ringraziare il dottor Sciabica che è qui in quanto commissario per ottemperare, con rigore e determinazione ,  ad una decisione che non era stata messa in atto”  ha rimarcato in più Oliverio che ha voluto ricordare ancora come un altro ospedale di frontiera, quello di Trebisacce, si trovi attualmente nelle stesse condizioni in cui si trova quello di Praia a Mare.

” D’ora in poi – ha concluso il Presidente della Regione ancora in riferimento al presidio della città dell’Alto Tirreno cosentino- bisognerà lavorare perché questo presidio che oggi si apre sia potenziato nei servizi che deve prestare alle comunità, per  diventare  il punto di riferimento di servizi stessi territoriali che  devono essere realizzati e rinforzati. “