Regionali Sicilia, al via le operazioni di voto: più di 4 milioni gli elettori chiamati alle urne [FOTO]

Regionali Sicilia, al via le operazioni di voto in tutti i comuni dell’Isola: oltre 4 milioni e 600mila gli elettori chiamati alle urne. Lunedì StrettoWeb seguirà in diretta le operazioni di spoglio

LaPresse/Vincenzo Leonardi

LaPresse/Vincenzo Leonardi

Regionali Sicilia- Scatta l’ora x per le elezioni regionali in Sicilia. Da stamattina alle 8:00 e fino alle 22:00 di stasera seggi aperti in tutti i comuni dell’Isola. 254 le sezioni elettorali  nel territorio comunale di Messina, 197 mila 470 elettori (93.421 uomini e 104.049 donne) i cittadini chiamati alle urne,  oltre 4 milioni e 600mila gli elettori in Sicilia. Dei circa ottocento i candidati all’Ars,  soltanto 70 saranno eletti: per la prima volta infatti il numero dei deputati scende da 90 a 70.  62 di loro saranno eletti su base provinciale e con metodo proporzionale (rispettivamente 16 per Palermo, 13 per Catania, 8 per Messina, 6 per Agrigento, 5  per Siracusa e Trapani, 3 per Caltanissetta e 2 per Enna). Degli otto seggi restanti, uno sarà  riservato al nuovo governatore, 6 ai candidati del listino del presidente e uno al candidato governatore che è arrivato secondo nelle preferenze.  Sono ammesse all’assegnazione dei seggi le liste provinciali il cui gruppo abbia ottenuto nell’intera Regione il 5% del totale regionale dei voti. Per l’elezione del governatore non è previsto ballottaggio, vincerà quindi  il candidato alla Presidenza che abbia raggiunto più voti. Le operazioni di spoglio prenderanno il via lunedì 6 novembre a partire dalle 8:00,  StrettoWeb le seguirà  in diretta.