Reggio Calabria, Imbalzano: “finalmente diventano realtà il Campo sportivo di Condera e la misura di sostegno nei casi di morosità incolpevole”

Reggio Calabria, Imbalzano: “finalmente diventano realtà il Campo sportivo di Condera e la misura di sostegno nei casi di morosità incolpevole”

pallone da calcio“Finalmente trovano concreta realizzazione il progetto di costruzione del nuovo campo di Condera con annesse riqualificazione delle aree pertinenziali aventi destinazione a servizi complementari, oggi finanziato attraverso i fondi del Decreto Reggio e la misura di sostegno al disagio abitativo nei casi di morosità incolpevole degli inquilini finanziata e  introdotta dal D.L. 31.08.2013, convertito in legge 28.10.2013 N° 124 e deliberato in sede di conferenza STATO-Regioni”. E’ quanto afferma Pasquale Imbalzano, capogruppo di Alternativa Popolare nel consiglio Comunale di Reggio Calabria, che sia fuori che dentro le sedi istituzionali ha rimarcato la necessità dei due richiamati interventi nel settore della progettazione e dei Lavori Pubblici e del contrasto al disagio abitativo. “Non possiamo che ritenerci soddisfatti se si pensa che, in riferimento alla realizzazione del nuovo campo di Condera, sito nella parte alta della Città, l’iniziativa fu assunta con deliberazione della Giunta Aliquò nel gennaio del 1989 ad opera dell’allora Assessore allo Sport Candeloro Imbalzano, rispetto alla quale delibera fu concesso uno specifico finanziamento da parte della Regione Calabria, Assessorato allo Sport, di cui tuttavia le successive amministrazioni  non sono riuscite ad utilizzare le disponibilità e di cui purtroppo si sono perse le tracce”, aggiunge Pasquale Imbalzano.

“Questo intervento, peraltro, non fu il solo allora concepito, ma fu il frutto di una strategia complessiva su altre e importanti opere come la realizzazione del campo sportivo di Bocale, solo qualche tempo fa completato, che raccoglieva infatti una precisa indicazione della Pro-loco del tempo e del campo di calcio di Mosorrofa. Tuttavia, come si sa bene, fanno più notizia i tagli dei nastri di taluni piuttosto che le attività di coloro i quali si sono assunti gli oneri delle iniziative”, continua Pasquale Imbalzano.  “Allo stesso modo dicasi per quanto riguarda il tema dell’attivazione quota parte del Fondo nazionale di 20 milioni di euro destinato agli INQUILINI MOROSI INCOLPEVOLI, previsto da apposito intervento normativo statale e che è stato oggetto di nostre iniziative politiche fin dalla campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale nel 2014 e che ci ha successivamente visto impegnati  all’interno della III° commissione consiliare Politiche Sociali, affinché la misura prevista dal Governo, di concerto con la conferenza Stato-Regioni, potesse trovare la più celere applicazione. E’ dunque certo che si tratta di una misura assolutamente utile e benefica che ha come scopo di garantire alle fasce più deboli che dovessero trovarsi in situazioni di indigenza pregressa o sopravvenuta per svariati casi, come ad esempio  perdita di posto di lavoro o anziani titolari di esigui redditi da pensione, di poter accedere al sostegno e integrare economicamente il pagamento del canone locatizio dell’ abitazione in cui vivono”, conclude Pasquale Imbalzano.