Reggio Calabria, “Il vento magico”: dalle fiabe di Letterio Di Francia allo spettacolo teatrale del Teatro Cilea

“Il vento magico”: dalle fiabe di Letterio Di Francia allo spettacolo teatrale del Teatro Cilea

il vento magicoUna reginotta che s’impasta un marito di zucchero, farina e con alle labbra un peperoncino. Ma con lui si impasta anche il proprio destino, diverso da quello già stabilito dalla famiglia. Un’altra fanciulla che pur di sfuggire all’imposizione del padre che la vuole maritare si traveste imbruttendosi con una pelle d’animale. E a differenza delle classiche fiabe che pongono al centro dell’avventura le figure maschili, le due ragazze de “Il vento magico” partono “sperse per il mondo” alla ricerca della propria fortuna. Così SpazioTeatro, dopo un lungo studio sulle fiabe popolari raccolte da Letterio Di Francia (una sorta di Grimm o Perrault calabrese nato a Palmi nel 1877) propone lo spettacolo teatrale “Il vento magico” con debutto al Teatro Francesco Cilea di Reggio Calabria. La Prima, dopo due matinèe per le scuole che hanno già segnato il sold out, andrà in scena sabato 11 novembre alle ore 19.30. Un percorso lungo e articolato, quello della compagnia, che parte da lontano e con molto riguardo verso le fiabe ripubblicate nel 2015 dall’Editore Donzelli con le illustrazioni di Fabian Negrin: «Un tesoro all’interno del quale ci siamo addentrati in punta di piedi». Un viaggio a tappe lungo oltre un anno scaturito da una produzione teatrale contraddistinta da Ragazzi MedFest, il festival per bambini e ragazzi che ha proposto un articolato percorso all’insegna del teatro, della letteratura, del cinema e della musica, rivolto ai bambini e ai ragazzi della città, ma invaso anche dagli adulti che credono alla magia delle fiabe. “Il vento magico” quindi arriva al Teatro Cilea e si completa grazie al meticoloso lavoro del direttore artistico Gaetano Tramontana che ha curato l’adattamento del testo e la regia e che sarà in scena assieme alle attrici Monia Alfieri e Anna Calarco. La produzione teatrale, inoltre, vanta le scenografie a cura di Benedetta Dalai, docente di Scenografia all’Accademia di Belle Arti e della sua assistente Larysa Sorokina, e si avvale delle musiche originali di Antonio Aprile. Le luci sono di Simone Casile, l’assistenza all’allestimento di Marcella Praticò e la realizzazione delle scene è a cura di Roberto Morabito. Prosegue quindi il percorso del Ragazzi MedFest, progetto cofinanziato dall’intervento creazione del Distretto culturale e relativa programmazione e organizzazione di eventi di rilevanza nazionale e internazionale, PISU Reggio Calabria, POR FESR 2007-2013 e PAC Calabria 2007-2013. Appuntamento agli spettatori di ogni età, per immergersi nel mondo della fiaba e del teatro, sabato 11 novembre ore 19.30 al Teatro Cilea. Tutte le info su www.ragazzimedfest.it