Reggio Calabria: i giovani del master in Diritto privato europeo della Mediterranea pronti per lo stage all’estero

foto masterSta per chiudersi, con un successo atteso, ma non in questa misura, la fase della formazione in Aula della prima edizione del Master internazionale in Diritto privato europeo, promosso dal Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia di Reggio Calabria per espresso e convinto volere del Direttore del DiGiEc, prof. Francesco Manganaro.

Il percorso post-lauream, che ha visto la partecipazione di oltre 40 docenti di vari atenei europei e sudamericani, ed ha consentito ai ragazzi di partecipare con soggiorno gratuito ad una conferenza internazionale nel periodo estivo a Capo Vaticano, ad un Convegno a Catania con alcuni dei più grandi civilisti italiani e ad un Congresso con professori brasiliani e portoghesi a Tropea, passa ora alla fase della formazione all’estero.

Gli iscritti al Master voleranno infatti a Bruxelles per visitare le istituzioni europee, dal 22 al 26 novembre e, dopo un corso intensivo di inglese giuridico ed europrogettazione a Reggio Calabria, inizieranno il loro stage fuori dai confini nazionali.

E usufruendo di una borsa dell’Unione europea, che coprirà i costi dei voli e darà ai beneficiari un rimborso forfetario di circa 700 euro al mese, i giovani che hanno deciso di svolgere lo stage all’estero potranno completare la loro formazione, con un tirocinio pratico o con finalità di ricerca (anche in vista della preparazione della tesi finale), presso prestigiosi enti privati e pubblici convenzionati.

Grande soddisfazione, quindi, per i dott. Alisia Callá, Roberta Campolo, Massimiliano De Luca, Pietro Antonio Nocera, Francesco Putortì, Stefania Pedà, Valentina Crupi, Oriana Poner, Antonia Pizzimenti, che grazie alla qualità dei loro curricula sono stati immediatamente ammessi a collaborare per due o tre mesi presso le Università di Madrid, Malta e Budapest (a fianco di insigni Direttori di Dipartimento), ma anche presso rinomati studi legali di Dublino e Budapest (come quelli dell’avv. Di Franco, avv. Sacco, avv. Okány), oltre che nella Versalis International SA Magyarországi Fióktelepe, nella SALISBURY Kft, presso la Corte costituzionale ungherese, l’ELTE ÁJK, gli studi notarili e il Consiglio Notarile Nazionale Ungherese.

Il Consiglio di Dipartimento, su proposta del direttore del Master, prof. Angelo Viglianisi Ferraro, ha intanto accolto la richiesta di attivazione della seconda edizione del percorso formativo in questione ed entro qualche giorno sarà pubblicato il relativo bando di ammissione, aperto a tutti i dottori – in Giurisprudenza, Scienze politiche, Economia e affini – e gli avvocati (calabresi e non solo, considerando che alla prima edizione hanno partecipato anche laureati della Lombardia, della Sicilia ed addirittura del Sud America).