Reggio Calabria: definito il programma della Giornata mondiale dei diritti dei minori

Il programma della giornata prevede l’inizio alle ore 9,00 con il saluto del Presidente del Consiglio Regionale, Nicola Irto, cui seguirà l’introduzione del Garante

marzialeIl Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale, ha definito  il programma per il 20 novembre, Giornata mondiale dei diritti dei minori.

“Accoglieremo nell’Auditorium  Calipari di Palazzo Campanella studenti delle classi quarte e quinte delle scuole superiori – spiega Marziale – per riflettere sulla testimonianza del giudice Rosario Livatino. La scelta di rivolgerci agli imminenti maggiorenni con un tema così delicato nasce perché, purtroppo, vi è la tendenza a riconoscere sempre meno nella sfera dell’età evolutiva i sedicenni e i diciassettenni, negando loro un tempo dei diritti fondamentali, cruciale nel processo di crescita emotiva e identitaria. Ci troviamo al cospetto di agenti sociali e istituzionali che spingono verso un’inopportuna adultizzazione precoce che deve essere necessariamente fermata”. “La figura di Rosario Livatino – continua il Garante – è da contrapporre alla tendenza mediatica dilagante di proporre esempi giovanili violenti, che per la maggior parte finiscono per diventare modelli e stili di vita per cui più delinqui o persegui obiettivi devianti e più sei presente sulle copertine dei principali magazine e addirittura nei telegiornali. Ebbene – prosegue Marziale – è tempo di invertire la tendenza facendo conoscere eroi del bene, coraggiosi al punto da immolare la propria esistenza sull’altare dei valori in cui credono, primo fra tutti il valore della legalità e della libertà”. Per Marziale, infine, “proporre la figura di un giovane magistrato in una terra fortemente contrassegnata da una rumorosa fascinazione criminale è un tentativo di far conoscere il lavoro quotidiano dei magistrati operanti sul territorio e ringrazio il presidente della Corte d’Appello reggina, Luciano Gerardis, per la sensibile disponibilità ad aiutare costantemente l’Ufficio del Garante in queste iniziative sociali volte a educare alla legalità le masse in età evolutiva”. Il programma della giornata prevede l’inizio alle ore 9,00 con il saluto del Presidente del Consiglio Regionale, Nicola Irto, cui seguirà l’introduzione del Garante. Subito dopo verrà proiettato il film “Il Giudice Ragazzino” seguito da un dibattito coordinato dal Presidente Luciano Gerardis, al quale parteciperanno il magistrato Antonino Laganà, componente la giunta esecutiva dell’Associazione Nazionale Magistrati, il dottor Claudio Scarpelli, presidente del circolo del cinema “Charlie Chaplin”, e l’avvocato Antonio De Pace. Concluderanno Enzo Gallo, giornalista e presidente delle associazioni TECNOPOLIS e “Amici del giudice Rosario Angelo Livatino” di Canicattì, e Don Giuseppe Livatino, postulatore della fase diocesana del processo di canonizzazione dell’eroico giudice. Sarà presente ai lavori una delegazione di studenti dell’Istituto Comprensivo “Mario Rapisardi” di Canicattì, guidato dalla dirigente scolastica Concetta Di Falco.